ORE 16.30: CORNACCHINI, METTI GLI UOMINI AL POSTO GIUSTO E PROVA A FAR VINCERE LA VITERBESE!

Giò Cornacchini è pronto per gettarsi di nuovo nella mischia. Appare sereno e sicuro di sé, come se non temesse, ora, un secondo inciampo. Come se, da una parte, avesse imparato la lezione e dall’altra avesse avuto un bonus, quello di aver ricevuto in premio una squadra più qualitativa.

Oggi alle 16.30 riparte dal calcio toscano, da quel calcio che – per mano del Siena – lo portò all’esonero. Per Cornacchini e la sua Viterbese non sarà una domenica facilissima: il compito è difficile, ma assai stimolante al tempo stesso: far risultato sul campo di un Pontedera – dal morale alto per la vittoria corsara di Lucca – può essere il miglior biglietto da visita per il ritorno del “sosia di Vasco”.

“Posso dire che troveremo un Pontedera in buona forma: i giocatori hanno gamba e in questo momento stanno molto bene, son migliorati molto, come è successo a più di una squadra. Però – dice Cornacchini –  rimane alla nostra portata ed è su questo che dobbiamo preparare l’approccio alla partita. Con tutto il rispetto per la rosa con cui avevo iniziato la stagione, non c’è dubbio che adesso mi trovo a disposizione un gruppo con tanti giocatori bravi, che ti permettono di provare diverse cose. In allenamento si vede che tecnicamente rispondono bene, si vede che sono in tanto quelli abituati a lavorare in un certo modo. Mi spiace di non poter disporre di Jefferson, ma lo conosco molto bene e quindi appena rientra non sarà problema. Intanto vediamo all’opera questo ragazzo, Jallow, eppoi gli altri dell’attacco: lì davanti la Viterbese è davvero forte.

Conoscevo Sandomenico, per averlo affrontato lo scorso anno. Sa saltare sempre l’uomo con grande bravura, così come conosco Doninelli, che è un centrale di centrocampo e potrà far bene. Ripeto, conosco bene Jefferson e so che può dare molto, in teoria può giocare anche insieme a Sforzini, quando quest’ultimo sarà pronto per tornare nella mischia. Anche Miceli è un giocatore dai mezzi notevoli, sicuramente un difensore che sa il fatto suo e che saprà garantire un rendimento costante. L’obiettivo è terminare bene. Siamo partiti bene e mi piacerebbe arrivare fino in fondo disputando dei buoni playoff, ma intanto pensiamo alla partita di Pontedera e a dare il meglio in questa occasione.”

A partire dalle ore 16.25, commenti e rubriche sul nostro giornale e alle ore 19.00 l’EDIZIONE MAGNUM, ormai una tradizione consolidata.

 

error: Content is protected !!