ORE 14:45 A LIVORNO: C’E’ LA VITERBESE CHE DEVE EVITARE IL TRIS, INNANZITUTTO

Ore !4:45, c’è Livorno-Viterbese, un passaggio decisivo per la stagione dei Gialloblu e di Cornacchini. In realtà tutto può accadere, perchè appare una gara aperta a qualsiasi risultato, ma la Viterbese deve innanziutto invertire il trand degli ultimi risultati, delle due sconfitte consecutive. Molto dipenderà anche dalla tattiche e – come detto – dalle scelte di Cornacchini, il quale sembra pronto a rivedere la formazione reduce da due sconfitte in otto giorni con gli inserimenti di Neglia, Cuffa, Pacciardi e Pandolfi, guarda caso gente che – tre su quattro – quella gara dell’andata con il Livorno la giocò sul serio.

Sia perché qualche elemento è apparso deconcentrato sabato scorso, sia perché qualcuno altro comincia a mostrare una certa stanchezza, ecco che è arrivato il momento di cambiare e speriamo che anche Cornacchini abbia colto questo aspetto per presentare a Livorno una Viterbese modificata.

Probabile formazione VITERBESE (3-4-3): 1 Iannarilli; 31 Celiento, 5 Dierna, 3 Pacciardi; 23 Pandolfi, 4 Cruciani, 8 Cuffa; 26 Varutti; 25 Sandomenico, 14 Jallow, 20 Neglia. A disp.: 22 Pini, 12 Micheli, 21 Miceli, 27 Cardore, 26 Doninelli; 13 Paolelli, 11 Falcone, 19 Battista. All.: Cornacchini

A Livorno arbitrerà Meleleo di Casarano, un giovane considerato tra i più rampanti della serie D, un paio di anni fa. Per lui è la seconda direzione in questa stagione al cospetto della Viterbese. Era già sceso in campo alla Palazzina in occasione della vittoria gialloblu, contro la Tuttocuoio. In quella occasione il nostro giornale gli assegnò un 5,5 in pagella, con questa motivazione “non piace più di tanto, non sempre è in posizione ottimale. Un solo cartellino giallo in tutta la partita per Cruciani nel finale: un po’ poco. Insomma, nella media generale della categoria.”

Vedremo se a Livorno riuscirà a fare un salto in avanti e a raggiungere la sufficienza, lui e i suoi due assistenti, Andrea Zingrillo e Veronica Martinelli, che scenderanno da Seregno. Quest’ultima ha avuto più volte modo di ripetere «sto realizzando un sogno. Io, una ragazza, in Lega Pro», La giacchetta nera della sezione di Seregno è stata promossa dopo quattordici anni trascorsi a calcare i campi di calcio sull’onda di una passione ereditata dal padre.

GLI APPUNTAMENTI DEL NOSTRO GIORNALE

ORE 14:40 QUI STADIO

ORE 18:OO EDIZIONE MAGNUM

CANNONIERI

17 RETI

Bocalon (Alessandria)

16 RETI

Gonzales (Alessandria)

15 RETI

Forte (Lucchese)

14 RETI

Moscardelli (Arezzo)

13 RETI

Brighenti (Cremonese), De Sousa (Racing Roma)

11 RETI

Bruno (Giana E.), Cellini (Livorno), Pesenti (Pro Piacenza)

10 RETI

Polidori (Arezzo), Santini (Pontedera), Marotta (Siena)

9 RETI

Neglia  (Viterbese), Marzeglia (Renate)

8 RETI

Chinellato (Como), Capello, Ragatzu (Olbia), Moncini (Prato)

7 RETI

Stanco, Scappini (Cremonese), Rovini (Pistoiese), Taugordeau (Piacenza)

6 RETI

Marano (Viterbese), Maritato (Livorno), Piredda (Olbia), Razzitti, Romero (Piacenza), Colombo (Pistoiese)

5 RETI

Floriano (Carrarese),  Di Quinzio, Cristiani (Como), Berlingheri, Maiorino, Scarsella (Cremonese), Maritato, Murilo (Livorno), De Feo (Lucchese), Fofana (Lupa Roma), Tavano (Prato), Musetti (Pro Piacenza), Napoli (Renate), Shekiladze (Tuttocuoio)

4 RETI

Erpen, Grossi (Arezzo), Le Noci, Pessina  (Como), Gullit Okiere, Marotta, Perico  (Giana), Terrani (Lucchese), Baldassin (Lupa Roma), Kouko (Olbia), Franchi, Matteassi (Piacenza), Gyasi (Pistoiese), Kabashi (Pontedera), Romano  (Prato), Loglio (Racing R.), Bunino, Mendicino (Siena)

error: Content is protected !!