E’ finita al PalaMalè, ieri sera, l’avventura di Tuscania: troppo evidente la differenza con Castellana Griotte, che ha vinto per 3-1. D’altronde se i Pugliesi erano arrivati al primo posto del girone della seconda fase, un motivo ci sarà stato.

Diciamo che Tuscania doveva evitare di arrivare ultima, proprio per avitare Castellana ed invece la seconda fase è stata troppo costellata di passi falsi ed è stata persa una grande opportunità, perchè, in teoria, c’era anche la possibilità di puntare al quarto posto, che avrebbe disegnato tutt’altri playoff.

Neanche il ritorno in campo di Riccardo Pinelli ha potuto lenire l’amarezza della sconfitta contro la forte BCC Castellana Grotte, che passa alle seminifinali.

“È finita anche questa stagione – dice Andrea Marchisio – che non è andata come ci meritavamo perché siamo una squadra, in gamba, ma ormai è passato. Un grazie ai tifosi che ogni domenica eravano lì, sugli spalti,  ad incitarci.”

Oggi, invece, Civita Castellana cerca di evitare la stessa sorte ospitando Bergamo, che l’ha battuta per 3-1 nella gara in Lombardia.

 

 

error: Content is protected !!