ORE 14.30: CACCIA ALL’ORSO. GIALLOBLU CONTRO I GRIGI

L’Orso primo della classe, un pò in letargo (di risutati) negli ultimi tempi, costretto a svegliarsi in fretta se non vorrà rischiare di compromettere una intera stagione. Alle ore 14.30, alla Palazzina, la capolista scende in campo contro una Viterbese abbastanza diversa da quella dello 0-4 dell’andata: interessante sarà vedere quanto cambiate sarà la squadra dei Grigi, se quella differenza notevole di valori – nel gioco delle figurine – sarà azzerata dagli eventi, dal tempo che passa, dalla stanchezza, dalla paura di gettare alle orcihe una intera stagione.

Viterbese-Alessandria sarà tutto questo: peccato in un anomimo pomeriggio di giovedì: una gara del genere di domenica – o in alternativa anche in notturna – avrebbe anche potuto riempire il Rocchi. Il resto lo farà il campo, le energie dei giocatori, le mosse tattiche degli allenatori.

In teoria Puccica potrebbe disporre di qualche “forza nuova”, come Jefferson e Cenciarelli, ma potrebbe avvantaggiarsene a gara iniziata, in caso di necessità. Perché tutti sanno che è molto più utile un giocatore in piena condizione fisica che uno – anche teoricamente più bravo – reduce da un lungo stop, che ha bisogno di ritrovare la forma ideale per affrontare certe “battaglie”.

Qualche dubbio rimane: Un paio di ballottaggi sembrano rimanere aperti, quello, ad esempio, per la maglia “numero nove”, con un Jallow – “specialista” del ruolo – che scalpita per esserci e Neglia, bravissimo anche a giocare al centro, in virtù di un dinamismo eccezionale e di tanta abnegazione per tornare indietro, oltre che farsi quasi tutto il fronte d’attacco.

Le alternative in attacco ci sono, in teoria anche in difesa, ma vedremo soltanto domani se Puccica vorrà correre il rischio di toccare una squadra che sta funzionando bene. In questi casi il tecnico è come un sarto che ha confezionato una giacca giusta: modificandola, talvolta si rischia che una manica diventi un po’ più lunga ed una più corta.

QUI ALESSANDRIA. Il tecnico punterà ancora su Vannucchi tra i pali, in difesa toccherà a Celjak e Barlocco sulle fasce, con Gozzi e Sosa in mezzo. Dopo l’ottima prova contro il Prato, poi, a centrocampo dovrebbe essere confermato Sestu, sulla corsia di destra, con Marras sul lato opposto e la coppia Cazzola-Nicco. Branca dovrebbe ancora partire dalla panchina. Difficile, infatti, rinunciare a un motorino inesauribile come Nicco, vera e propria arma in più dei grigi in queste ultime settimane. Davanti toccherà alla coppia gol Bocalon-Gonzalez. L’Alessandria infatti, non può far altro che aggrapparsi ai loro gol.

error: Content is protected !!