Per tanti mesi è stato qualcosa di scontato. La serie B all’Alessandria era sembrato – a più riprese – automatica. Con un girone di andata da imbattuta, con un cammino fatto di tanti risultati positivi e di tanti gol segnati, con il tandem Gonzales-Bocalon sugli scudi. Chi avrebbe mai potuto immaginare che una squadra del genere riuscisse a perdere ben sei volte nel girone di ritorno? E invece è accaduto ed ora ci si chiede dove la Cremonese – che ha scavalcato i Piemontesi – potrebbe perdere il punto di vantaggio che detiene attualmente.

Diciamo che il calendario è abbastanza simile per le due protagoniste. Una sola gara in trasferta, collocata nel penultimo turno del campionato. La consistenza, però, sembra diversa, perché mentre l’Alessandria giocherà a Tivoli, la Cremonese andrà a Livorno, un ostacolo più duro. E lì potrebbero entrare in gioco anche vecchi ruggini o simpatie tra le piazze.

Ma prima ci sarà da affrontare la giornata numero 36, anch’essa leggermente diversa nel fattore difficoltà, stavolta con apparente vantaggio della Cremonese, che riceve la Lucchese, mentre l’Alessandria ospiterà il Renate, sicuramente un livello in più rispetto ai Toscani.

Troppo azzardato fare previsioni. Diciamo solo che se – per caso – si andasse all’ultima giornata con l’attuale situazione di classifica, allora la Cremonese dovrebbe andare a prendersi la serie B a Casal del Marmo, contro una squadra di casa forse retrocessa, mentre l’Alessandria cercare i tre punti sul rettangolo di Pontedera, che è di tutt’altra consistenza, ma che potrebbe essere già salva.

 

error: Content is protected !!