IL BEL SECONDO TEMPO E L’ESPULSIONE DI KABASHI

Quel bel secondo tempo ha annullato la prima parte di gara giocata male e piena di errori: peccato che tutto, invece, sia stato deciso nei minuti di partenza, quando la squadra di Bertotto ha trovato per la prima volta un’avversaria di un certa consistenza.

I nerazzurri sono partiti forte, sia come trame di gioco, sia come determinazione, cosa che ha reso maschia la partita e costretto l’incerto arbitro a tirar fuori cartellini gialli a ripetizione. Il risultato, quindi, è stato deciso nel primo tempo, anche a causa di due evidenti errori difensivi.

La reazione della Viterbese, come detto, è stata vivace e ha riaperto la gara, in coincidenza con un Pisa calato vistosamente sotto l’aspetto atletico, probabilmente avendo dato tutto, stimolato dal confronto con chi occupa quella posizione che, alla vigilia del campionato, sarebbe dovuta essere sua.

Peccato per quella espulsione del nuovo Kabashi quando ormai l’incerto arbitro aveva fischiato la fine della gara (nella foto).

error: Content is protected !!