LA VITERBESE SUL CORRIERE DELLO SPORT

VITERBO – La Viterbese torna tra le mura amiche per riprendere quel discorso con l’alta classifica interrotto dalla sconfitta di Pisa. Al Rocchi arriva la Giana Erminio, da tutti considerata più valida di quanto non dica la sua classifica, dopo lo stentato avvio di stagione.

Ci vorrà la massima attenzione  – e concentrazione – da parte della Viterbese per intascare una vittoria, come l’ambiente spera e come la prestazione del secondo tempo di Pisa rende – sulla carta – possibile.

“Il Giana è una squadra tosta – dice Valerio Bertotto, allenatore della Viterbese – con un tecnico che vive da anni in una realtà a cui ha trasmesso una certa mentalità. La classifica non sorride ai Lombardi, è vero, ma il punto che hanno non rispecchia il loro reale valore. Chi pensa che quella con il Giana sia una gara facile si sbaglia di grosso. A prescindere dal momento che sta attraversando l’avversario, in ogni caso, siamo noi a dover giocare con l’approccio giusto”. 

Il terzino sinistro Sanè sembra pronto per il rientro, che comporterà un turno di riposo per uno della linea arretrata che ha giocato in queste ultime settimane.

Lo conferma lo stesso tecnico gialloblu, che sottolinea come “il ragazzo ha superato il problema che aveva accusato. Anche Jefferson sta bene, per Varutti – invece – ci vorrà invece ancora qualche giorno”.  

Jefferson recuperato equivale al Brasiliano in campo dall’inizio? Vedremo, così come vedremo se ci sarà qualche altra novità, come sembra, visto che ci sono giocatori bravi che scalpitano, soprattutto tra i giovani, come l’attaccante Bismark, ad esempio. 

error: Content is protected !!