IL FREDDO NON FRENA LA CORSA GIALLOBLU VERSO PRATO

Non si ferma un attimo il lavoro della Viterbese, che non staccherà fino alla partita di Prato, rientrando direttamente da Pontedera. Non potrebbe essere diversamente, sia sotto l’aspetto organizzativo, sia sotto quello delle motivazioni e dei correttivi da apportare per chiudere bene l’anno vecchio, dimostrare di aver compreso la lezione e poter portare anche via una vittoria che non guasterebbe nel palmares di Sottili, che, in campionato, vanta quattro successi e un pareggio al suo attivo.

C’è da mantenere la condizione e approcciare bene una gara che sarà anche importante per la classifica, per dare un trampolino di lancio ad un girone di ritorno tutto da giocare, in attesa di un mercato da cui dovrebbero arrivare diversi rinforzi, per ampliare la scelta di Sottili nei vari reparti e fornire pure delle valide alternative, a partita in corso.

Motivi di riflessione e spunti per allenarsi ancora meglio non mancano di certo, per fortuna con condizioni climatiche – freddo pungente a parte e pericolo ghiaccio – che non danno pioggia a breve scadenza. Insomma, bisogna stringere i denti e dare tutto, sia a Prato sia il trenta dicembre contro l’Arzachena, prima della lunga sosta di gennaio, periodo in cui la Viterbese può immagazzinare davvero i dettami di Sottili, far sì che quantomeno uno zoccolo duro della squadra sappia mantenere i nervi saldi quando una partita prende una brutta piega, che non ci si aspettava, che reagisca come si conviene ad una formazione di rango.

 

error: Content is protected !!