ECCO CHI E’ MORGANTI, LA SVOLTA TECNICA DEL TUSCANIA

Bruno Morganti, di Caprarola, svolta decisa del Tuscania che opta per un “Viterbese” per la panchina biancazzurra. Morganti, docente nazionale e responsabile dell’area centro per i processi selettivi della FIPAV.   Morganti, vincitore del premio Milita 2017 e tecnico campione d’Europa con l’Italia U17 maschile, è una delle grandi eccellenze del volley laziale, oltre che un grande amico della pallavolo romana.   

“Allenare – il pensiero di Morganti – è la mia vita, a 20 anni ho smesso di giocare e ho subito iniziato da tecnico dalle giovanili, fino ad arrivare al Club Italia con Mario Barbero. La qualità migliore di un allenatore? La pazienza e la disponibilità. Un tecnico deve saper accettare le diversità ed esaltarle nell’ottica di far crescere tutta la squadra.

Le soddisfazioni più belle della carriera? Aver fatto crescere tanti grandi atleti come Pippo Lanza che, dal Club Italia, è diventato un punto di riferimento della Nazionale dei grandi. Penso anche a Pesaresi, Pinelli, Petron e Spirito, ma ne potrei citare tanti altri.

Ll’Europeo Under 17 vinto? il punto massimo di una grande carriera: “È stata la ciliegina sulla torta di un percorso importante e difficile. Questi ragazzi hanno fatto sognare tutto il Paese, dando un futuro all’Italia del volley. Sono orgoglioso di averli allenati”.  

error: Content is protected !!