MOLTI PROTAGONISTI DELLO SPORT, PRESENTE E PASSATO, ALLE SERATE “IN CAMPO!”

Il 22 giugno nella “prima” assoluta e il 25 “by night” nella rassegna Caffeina, dove a parlare del nuovo libro interverranno giocatori, tecnici e dirigenti dello sport attuale e di quello che si fa ancora oggi ricordare con piacere.

“Viterbo è una città strana per certi versi – oltre che meravigliosa per altri – e può capitare di perdersi di vista, pur abitando sullo stesso territorio, di non rivedere per tanti anni delle persone. A me è successo con la maggior parte degli amici d’infanzia e spesso mi sono anche chiesto come questo sia potuto accadere.

Una delle cose belle di questo libro è stato che, per partire dalle storie  degli Oratori, ho cercato – e rivisto – alcuni degli amici con cui non parlavo da tanti anni.

Quando fai queste cose, a una certa età, il rischio è che scopri – oppure rammenti – che qualcuno di allora non c’è più. Allora non era importante essere bravi. Bastava il pallone da tirare verso il portone di una casa, o il campo “ricavato” nel selciato di uno scorcio di quartiere, quando “una macchina passava ogni ora”, come cantò il grande Franco Califano.

Dimensione “magica” quella del quartiere di quegli anni, che poi erano anche gli stessi dei meravigliosi protagonisti dei Mondiali del ’70, trascorsi davanti a un televisore in bianco e nero che trasmetteva immagini spesso davvero bruttine, ma che ai ragazzini di allora apparivano eccezionali.”

 

error: Content is protected !!