QUANTI SVINCOLATI DA CERCARE TRA I … FALLIMENTI!

Lo capiscono in tanti – da anni – all’infuori di chi dirige e organizza un calcio ormai completamente sbagliato, soprattutto in serie B e C, dove i soldi freschi ormai li hanno in pochi e dove ci sono delle pressioni fiscali e previdenziali da far invidia ad aziende commerciali di centinaia e centinaia di operai.

Ogni anno si sa che ci saranno fallimenti al termine della stagione – anche a metà strada, se è per questo – ma non cambia nulla, si continua a iscrivere squadre senza garanzie e a ripescare, come se dal basso salissero aziende in splendida forma, con bilanci sanisssimi.

La nostra “ricetta” rimane la stessa già scritta anni fa:

SERIE A 16 SQUADRE

SERIE B CON DUE GIRONI DA 16 SQUADRE E CON LA PARTECIPAZIONE DI SQUADRE “B” (NON IN SERIE C!)

SERIE C CON DUE GIRONI DA SEDICI SQUADRE E INTERGIRONE AL TERMINE DELL’ANDATA CON PUNTEGGI DIMEZZATI

SERIE D CHE SIA VERAMENTE UN CAMPIONATO DILETTANTISTICO.

Unica cosa da cui traggono benefici in molti  – dai fallimenti – sono i tanti giocatori svincolati, magari anche bravi, che possono essere presi a costo zero.

error: Content is protected !!