CAPPELLUZZO, IL GIOVANE ATTACCANTE CHE PIACE ALLA VITERBESE

A neanche 18 anni il ragazzo di Pienza esordì in serie B facendo subito gol.  Attaccante dal gran fisico, bravo di testa, che si ispirava a Ibrahimovic: il primo giocatore della storia del Siena a segnare all’esordio, contro il Bari.

Studi di Informatica all’Istituto Manzoni, ha una mente matematica. Quella rete: in quel colpo di testa c’era – virtualmente – anche lo zampino di papà Salvatore, carabiniere e di mamma Edi, dipendente della Coop. Ha mosso i primi passi calcistici nel Pienza, nella Val d’Orcia, dove è nato: a soli 4 anni, poi a 11 si trasferisce a Siena, poi un bel pò di infortuni che ne hanno frenata l’ascesa.
 Un gol in serie B anche tre stagioni fa, con la maglia del Pescara, dove ha giocato pure la seconda parte della stagione scorsa, mandato in prestito dal Verona, sua società di appartenenza, con cui la Viterbese ha ottimi rapporti. Potrebbe essere lui l’attaccante che prende il posto – nei piani di Minguzzi – di Chinellato, ipotesi ormai accantonata?
error: Content is protected !!