VITERBESE-RENDE 1-0: DECIDE PALERMO!

Il nuovo acquisto gialloblu è entrato in campo all’inizio del secondo tempo e ha segnato con la complicità del portiere avversario, autore di un clamoroso errore.

Il nuovo acquisto era entrato all’inizio del secondo tempo ed ha deciso una gara un pochino sofferta alla fine, ma che ha meritatamente proiettato la Viterbese al secondo turno, quello di domenica prossima.

I biancorossi scendono in campo con il neo arrivato Savelloni tra i pali, difesa a tre con Sanzone, Germinio, Minelli. Sulle corsie esterne ci sono Viteritti e Blaze, Franco in cabina di regia con Awua al suo fianco, tridente offensivo composto da  Vivacqua, Actis Goretta promosso capitano e Rossini.

 

Primo tempo con poche occasioni, gara bloccata e la prima occasione per il Rende arriva con Germinio intorno alla mezz’ora, con Forte che manda in angolo. L’occasione migliore capita ai padroni di casa al minuto 41′ con Roberti che di testa si vede negare la gioia del gol da Savelloni.

La risposta nel Rende arriva con Vivacqua sul finire di tempo, ma l’ex Forte para senza grosse difficoltà.

La ripresa si apre con un tiro in verticale di Rossini da posizione defilata, con Forte che devia in angolo.

La Viterbese reagisce e Zerbin, gonfia la reta ma l’arbitro annulla per fuorigioco. E solo il preludio al gol del vantaggio che arriva con Palermo, che induce Savelloni all’errore. Il portiere si attarda nel rilanciare e viene beffato dal centrocampista arrivato dal Ravenna.

L’allenatore dei biancorossi prova a cambiare qualcosa inserendo Laaribi e Asick al posto di Franco e Vivacqua, ma non si registrano occasioni degne di nota.

error: Content is protected !!