ASPETTARE, MA COSA? ASPETTARE, MA FINO A QUANDO?

Sono le domande che ci facciamo da tempo. Certo, nessuno si sarebbe lontanamente immaginato che ce le saremmo fatte anche il 28 di settembre, ma il bello – o il brutto – e che non sappiamo per quanto tempo ce le faremo ancora.

Una sola cosa è certa – anzi, due, se ci si conta l’infinito caos – ed è che si deve aspettare, non si sa cosa, non si sa fino a quando. E questo rende difficilissimo allenarsi, sia per la Viterbese che per altri, mantenere testa a muscoli preparati e lucidi, mentre i campionati vanno avanti come se tutto ciò non esistesse.

Anche ieri sera si è giocato in C, con la vittoria della Juve sul modesto Cuneo e il pari di rincorsa della Carrarese a Lucchese. Chissà quando toccherà alla Viterbese!

error: Content is protected !!