Karting. Campionato Italiano per Squadre Regionali 2018. Il regolamento

ART. 1

ACI SPORT indice il Campionato Italiano per Squadre Regionali

La promozione del Campionato e’ demandata all’ACI Sport S.p.A. con sede a Roma in Via Solferino 32 – tel. 06/44341291 – fax 0644341294.

Il Campionato Italiano per Squadre Regionale è una manifestazione nazionale riservata a rappresentative regionali (Squadre), organizzata per il 2018 dalla SSD Motorport. presso il Circuito Internazionale di Viterbo. nel rispetto della normativa sportiva corrente; è articolato in prove libere, prove libere ufficiali, prove ufficiali di qualificazione, fase finale (suddivisa in Gara 1 e Gara 2).

ART. 2 – CATEGORIE AMMESSE

Al Campionato Italiano per Squadre Regionali sono ammesse le seguenti classi e le categorie nazionali:

  • 60 cc. Mini
  • KZ3 (Junior – Under – Over)
  • KZ2

conformi ai rispettivi regolamenti tecnici nazionali di categoria.

ART. 3 – CONCORRENTI E CONDUTTORI AMMESSI

Sono ammessi i conduttori titolari di una licenza karting rilasciata da ACI SPORT

ART. 4 – SQUADRE

La formazione delle squadre Regionali è curata dal Referente Karting ACI Sport.

Sono ammesse le seguenti Squadre Regionali, in ragione di una per ogni Regione:

  • Piemonte e Valle d’Aosta (nn. 1 e 2)
  • Liguria (nn. 3 e 4)
  • Lombardia (nn. 5 e 6)
  • Veneto (nn. 7 e 8)
  • Trentino Alta Adige (nn.9 e 10)
  • Friuli Venezia Giulia (nn. 11 e 12)
  • Emilia Romagna (nn. 13 e 14)
  • Toscana (nn.15 e 16)
  • Marche (nn.17 e 18)
  • Umbria (nn.19 e 20)
  • Lazio (nn.21 e 22)
  • Abruzzo e Molise (nn.23 e 24)
  • Campania (nn.25 e 26)
  • Puglia (nn.27 e 28)
  • Basilicata (nn.29 e 30)
  • Calabria (nn.31 e 32)
  • Sicilia (nn. 33 e 34)
  • Sardegna (nn.35 e 36)

Le squadre saranno formate da un numero massimo di 10 piloti, titolari di licenza ACI CSAI Karting, con un massimo di due conduttori per ciascuna delle categorie ammesse (60 cc. Mini, KZ3 Junior, KZ3 Under, KZ3 Over, KZ2

ART. 4.1 – Composizione delle Squadre

Nella composizione delle Squadre Regionali devono essere utilizzati, nell’ordine, i seguenti criteri:

Nella squadra devono essere inseriti i conduttori residenti nella regione interessata secondo l’ordine della classifica a stralcio estrapolata dal Campionato Regionale della zona di appartenenza.

Qualora non fossero disponibili i conduttori di cui sopra, che hanno la priorità a partecipare, sarà possibile schierare i conduttori residenti nella regione interessata che abbiano partecipato ad un Campionato Regionale fuori dalla propria zona di residenza.

Es.: un conduttore residente nel Lazio (zona 4) che abbia partecipato alle gare di Campionato Regionale in Campania (zona 6) può essere schierato dalla squadra del Lazio, fatto salvo l’indisponibilità dei piloti Laziali che abbiano partecipato al Campionato Regionale nella zona 4.

Ogni conduttore iscritto deve provvedere ai porta-numeri (di colore giallo) ai numeri di gara (di colore nero) assegnati alle squadre, come riportato nel precedente Art. 4.

ART. 5 – ISCRIZIONI

Le domande d’iscrizione al Campionato Italiano per Squadre Regionali devono essere trasmesse direttamente dal Referente Karting di ACI SPORT o da un suo incaricato all’organizzatore redatte esclusivamente sui moduli appositamente predisposti da ACI SPORT, entro la data del 15 Novembre 2018.

La tassa d’iscrizione è gratuita e comprende 2 pneumatici “slick” anteriori + 2 pneumatici “slick” posteriori e, in caso di pioggia, a due pneumatici “rain” anteriori e 2 pneumatici “rain” posteriori. Ad ogni squadra sarà assegnato un pass per il Referente Karting ACI SPORT, un pass conduttore, un pass concorrente e un pass meccanico per ogni conduttore iscritto

Ogni pilota iscritto può disporre del seguente materiale :

Telai:

  • KZ2 – KZ3, max 2 modelli della stessa marca dichiarata dai concorrenti in sede di iscrizione conformi al RDS Karting – Regolamento Tecnico ACI SPORT 2018
  • MINIKART, conformi al RDS Karting – Regolamento Tecnico ACI SPORT 2018. Unicamente per la classe 60 cc. Mini Kart sono ammessi max 2 modelli di telaio anche di marche diverse.

Motori:

  • KZ2 – KZ3 ,max 2 modelli della stessa marca dichiarata dai concorrenti in sede di iscrizione, Conformi, al Regolamento Tecnico ACI SPORT 2018;
  • 60 MINIKART, conformi al RDS Karting – Regolamento Tecnico ACI SPORT 2018.

Unicamente per la 60 MINIKART, sono ammessi max 2 modelli di motore anche di marche diverse.

Il materiale è identificato durante le verifiche tecniche dai Commissari Tecnici nel luogo e nell’orario indicati nel regolamento particolare della manifestazione.

ART. 6 – Pneumatici slick e rain a partire dalle prove ufficiali di qualificazione

A partire dalle prove ufficiali di qualificazione, ogni conduttore può utilizzare un massimo di 2 pneumatici “slick” anteriori + 2 pneumatici “slick” posteriori ed un massimo di 2 pneumatici “rain” anteriori + 2 pneumatici “rain” posteriori.

In caso di danneggiamento di un pneumatico i Commissari Sportivi potranno autorizzare la punzonatura di un pneumatico di scorta.

Il sistema di gestione e controllo sarà come da RDS ACI SPORT 2018 Regolamento Tecnico art. 4.16, comma e1,e2,e3.

Gli pneumatici sono della Marca, delle misure e del tipo previsti dal RDS Karting 201

ART. 7 – PROVE LIBERE

I turni di prove libere avranno la durata di 10’ minuti.

Durante le Prove libere è ammesso in pista, contemporaneamente, un numero di kart non superiore alla capienza della pista.

I conduttori iscritti al Campionato Italiano per Squadre Regionali non potranno effettuare prove libere dal venerdi della settimana precedente fino al venerdì (compreso) precedente la manifestazione. In detto periodo non potranno altresì partecipare a manifestazioni di alcun genere sull’impianto designato.

ART. 8 – PROVE LIBERE UFFICIALI E WARM UP

Durante le Prove libere ufficiali ed i Warm Up è ammesso in pista, contemporaneamente, un numero di kart non superiore alla capienza della pista.

Le Prove libere ufficiali ed i Warm Up sono riservati ai conduttori che hanno superato le Verifiche Sportive e Tecniche ante gara.

Durante le Prove libere ufficiali ed i Warm Up è obbligatorio l’uso dei trasponders.

ART. 9 – PROVE UFFICIALI DI QUALIFICAZIONE

Devono svolgersi conformemente a quanto previsto dal RDS Karting 2018.

La durata di ciascun turno delle prove ufficiali di qualificazione è di 8’ minuti.

ART. 10 – GARA 1 E GARA 2

Per ogni categoria sono previste due gare.

L’ordine di partenza di gara 1 è stabilita in base alla classifica dei migliori tempi realizzati da ogni conduttore durante le prove ufficiali di qualificazione.

L’ordine di partenza di gara 2 è stabilito in base alla classifica dei secondi migliori tempi realizzati da ogni conduttore durante le prove ufficiali di qualificazione.

ART. 11 – LUNGHEZZA DELLE GARE

Lunghezza gare * Gara 1 Gara 2

Categoria

60 Mini 12 km 12 km

KZ3 – KZ2 15 km 15 km

ART. 12 – PUNTEGGI

In base all’ordine di arrivo di ognuna delle due gare ai conduttori saranno assegnati i punteggi tenendo conto del numero dei partecipanti. Al primo classificato sarà assegnato un punteggio pari al numero dei verificati più uno (es. 34 verificati: al 1° classifficato 35 punti, 2° classificato 33 punti, 3° classificato 32 punti, e così via). I conduttori che non effettueranno la totalità dei giri previsti saranno classificati secondo il numero dei giri realmente portati al termine e in caso di parità di giri sarà discriminante per la posizione il tempo inferiore.

ART. 13 – CLASSIFICA

Per ogni categoria sara’ prevista una classifica per regioni ottenuta sommando tutti i migliori punteggi realizzati. Il Campionato Italiano per Squadre Regionali sarà aggiudicato alla squadra con il maggior numero di punti sommando gli 8 (otto) migliori punteggi ottenuti in tutte le categorie in gara 1 e gli 8 (otto) migliori punteggi ottenuti in tutte le categorie in gara 2.

Gli eventuali ex aequo saranno risolti considerando il maggior numero di primi posti, di secondi posti, di terzi, di quarti e così via, nell’ambito di tutti i risultati conseguiti nelle due finali.

In caso di ulteriore ex equo sarà preso in considerazione il miglior tempo realizzato durante le prove di qualificazione.

ART. 14 – PREMI

Sono previsti premi d’onore per tutte le squadre e per tutti i piloti partecipanti.

ART. 15 – ACCESSO AL PARCO CHIUSO PNEUMATICI.

L’accesso al parco chiuso pneumatici è consentito esclusivamente al pilota, al proprio kart, al proprio Assistente Meccanico autorizzato.

ART. 16 – LIMITI DI ACCESSO ALLE GRIGLIE DI PARTENZA E SEGNALAZIONE PER I PILOTI DOPPIATI

L’accesso alla griglia di partenza chiude improrogabilmente 5′ prima dell’orario stabilito per la partenza stessa.

L’inizio degli ultimi 5′ utili per l’accesso in griglia deve essere segnalato mediante un suono di sirena.

Ad ogni conduttore doppiato durante la prefinale o finale deve essere presentata dopo il 1° giro, la bandiera azzurra con doppia diagonale rossa accompagnata dal numero di gara.

Il conduttore interessato deve raggiungere i box.

Egli deve essere classificato secondo il numero dei giri realmente effettuati.

II conduttore che non si attiene agli ordini dati con la bandiera azzurra con doppia diagonale rossa viene escluso dalla relativa classifica ( prefinale o finale ) con l’esposizione della bandiera nera con il numero di gara.

ART. 17 – BRIEFING

Il briefing può essere sostituito da una comunicazione scritta, con riscontro di ricezione, consegnata ai concorrenti ed ai conduttori al momento delle verifiche sportive.

ART. 18 – CARBURANTE

Il carburante da utilizzare sarà quello indicato dall’organizzatore sul Regolamento Particolare di Gara.

error: Content is protected !!