Motori. Iccolti e Zanchetta vincono il Rally Costa Smeralda Storico

Il pilota veneto al volante di una Porsche 911 del Team Bassano si è aggiudicato la prima edizione del “remake” della celebre gara smeraldina 

Image

Il 1° Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda è un “remake” della celebre gara smeraldina a quaranta anni di distanza dalla prima edizione, organizzato dall’Automobile Club Sassari, con la partnership della Regione Sardegna, di Aci Storico, dell’Automobile Club d’Italia, del Comune di Arzachena, del Consorzio Costa Smeralda, della Marriott e di Mirtò. Cinquantatre sono gli equipaggi al via della gara, di cui partecipanti al rally storico e ventotto alla gara di Regolarità a Media.Agostino Iccolti e Giulia Zanchetta su Porsche 911 RS si sono aggiudicati il 1° Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda, precedendo di 38”9 la Lancia Stratos di Costenaro-Zambiasi. L’equipaggio di Bassano del Grappa nella seconda tappa lunga 65,88 km cronometrati ha vinto tre delle sei speciali in programma, le altre tre sono andate a Costenaro. Terzi e primi dei sardi si sono classificati Caragliu-Atzei, su Lancia Delta ma staccati di 3’54”, seguiti al quarto posto a 5’28”2 dagli scatenati Giambattista Conti e Marco Demontisa bordo della Peugeot 309 ed autori di una gara tutta all’attacco. Quinta posizione per Parisi-D’Angelo con la Porsche 911, mentre più indietro hanno concluso decimi Lazzaretto-Pirisinu su Ford Escort RS 2000, davanti ai palaesi Cuccu-Mendola con la Volkswagen Golf GTI, mentre i nuoresi Gallu-Gallu con la Alfa Romeo Alfetta si sono classificati in sedicesimi.

Ritirati di spicco nella seconda tappa sono stati Guarducci, autori di una uscita di strada che ha compromesso la BMW M3, Seddone per problemi ai freni della Alfasud e Lo Presti con la Porsche 911. Ma il ritiro più importante è stato quello di Bruno Bentivogli nella prima speciale all’Isuledda, fermatosi per problemi al differenziale della Ford Sierra Cosworth.

Da segnalare anche il successo di Parisi che con la sua Porsche 911 S s’è imposto nel primo Raggruppamento, mentre nella regolarità a media da segnalare la tripletta catalana con gli equipaggi della scuderia Rally Costa Brava ai primi tre posti con Remù-Bergel, su BMW 325i, Castellnou-Perez con la Porsche 911 T e Garcìa-Gayete a bordo di una Volkswagen Golf GTI.

error: Content is protected !!