VITERBESE, ORMAI UN CASO UNICO!

Sui volti dei ragazzi di Lopez è disegnata incredulità, anche ieri: nessuna voglia di parlare, neanche tra i dirigenti, anche perché rischierebbe di essere superato dagli eventi che si succedono a velocità impressionante.

Ci avevano messo la bocca su una soluzione finalmente vicina. Invece, probabilmente, si comincerà un altro giro del “gioco dell’oca” e si arriverà al mese di novembre, cosa così innaturale da sembrare inverosimile.

Una situazione, quindi, sempre più surreale vissuta in duplice modo nell’ambiente cittadino: sportivi sempre più delusi e non sono pochi quelli che si stanno disamorando dello stato delle cose venutesi a creare e stanno perdendo un bel po’ dell’entisuasmo.

Proprio quell’entusiasmo che si era creato – non senza soprese – a inizio agosto, in occasione dell’exploit della TIM CUP, quando nessuno avrebbe mai immaginato che il campionato sarebbe stato lontano più di cento giorni!

 

error: Content is protected !!