EDICOLA OGGI …

VITERBO – La Figc ha sbloccato il campionato, ma la Viterbese potrebbe non essere in campo sabato prossimo, come il calendario imporrebbe.

Non un braccio di ferro del patron Camilli, né la volontà di fare la guerra alle istituzioni calcistiche, un atto di ribellione, ma, in pratica, soltanto la richiesta di un rinvio di qualche giorno della partita con il Rieti.

Una richiesta nata dallo scambio di idee tra Camilli e il presidente dell’Entella, società con cui, ormai, esiste uno strettissimo legame. I Liguri, subito dopo la decisione della Figc, di far giocare tutte le squadre nel prossimo weekend, hanno pensato alla richiesta di poter spostare di qualche giorno la loro partita. Esattamente a dopo il sei novembre, data in cui il TAR dovrebbe esprimersi in merito al ricorso inoltrato dall’Entella, tendente a riconquistare la serie B.

error: Content is protected !!