VITERBESE-RIETI 0-1. HA DECISO GONDO, GIALLOBLU INATTESO KO!

VITERBESE C. 0

RIETI 1

VITERBESE CASTRENSE (4-3-1-2): Forte 6.5; De Giorgi 6 (37’ st Ngissah sv) Sini 6 Atanasov 6 De Vito 5.5; Cenciarelli 6 (14’ st Pacilli 6) Damiani 5.5 (1’ st Baldassin 6) Bovo 5.5; Palermo 6 (23’ st Zerbin 6); Polidori 6 Saraniti 6.5. A disp.: Micheli, Schaeper, Perri,  Milillo, Messina, Otranto, Svidercoschi, Molinaro.  All.: Lopez 5.5. 

RIETI (4-3-1-2): Chastre 6.5; Dabo 6.5 Gallifuoco 6 Gualtieri 6.5 Papangelis 6; Diarra 6.5 Maistro 6 Palma 6.5; Cericola 6.5 (37’ st Criscuolo sv); Gondo 6.5 Todorov 6.  A disp.: Costa, Caparros, Caterinos, Tomassone, Kean, Paparelli, Delli Carri, Demosthenous. All.: Chéu 6.5.

ARBITRO: Meleo di Casarano 5.

Guardalinee: Perrotti e Severino.

MARCATORI: 36’ pt  Gondo (R).

AMMONITI: De Vito, Sini, Baldassin (VC), Cericola. Dabo (R).

NOTE: Angoli 5-3 per la Viterbese. Spettatori 1300 circa, con una trentina di tifosi ospiti). Recuperi pt 2’ st 5’.

abbiamo trasmettendo in diretta la gara

LE FORMAZIONI DEL DERBY ODIERNO

Lopez non schiera, a sorpresa, Pacilli e Baldassin, mentre il suo collega sceglie l’undici previsto.

VITERBESE: Forte; De Giorgi Sini Atanasov De Vito; Bovo Damiani Palermo; Cenciarelli; Polidori  Saraniti.  All.: Lopez. 

RIETI: Chastre; Dabo Gallifuoco Gualtieri Papangelis; Diarra Maistro Palma; Cericola; Gondo Todorov.  All.: Chéu.

PIU’ TARDI LE PAGELLE DELLA GARA E LE RUBRICHE

LA VIGILIA DELLA PARTITA

Un’aria di derby che mancava da  tempo: alle ore 20.30 parte Viterbese-Rieti, con voglia di vincere  da entrambe le parti. Nel Rieti non c’è Gigli e e l’infermeria affollata. Si prospetta, dunque, una difesa composta da Dabo a destra e Papangelis a sinistra. In mezzo Gallifuoco guida l’esordio di Gualtieri (o Delli Carri) al centro della difesa. Chéu, a questo punto, può optare per un passaggio a due punte (è praticamente la prima volta all’esordio, mentre di esperimenti in corsa ne sono già stati fatti), Gondo e Todorov, in un 4-3-1-2 speculare a quello avversario. A centrocampo Diarra, Maistro e Palma. Dietro gli attaccanti, va Cericola.

Il centrocampista Baldassin, uno dei più attesi

La Viterbese di Lopez esordisce in campionato alla decima giornata dopo aver atteso di essere spostata nel girone A. Come anticipato, giocherà 4-3-1-2: Forte in porta; De Giorgi, De Vito, Atanasov e Sini in difesa. Palermo, Damiani e Baldassin. Il reatino di Torano, l’ex Lecce, Mario Pacilli dietro le due punte. 

Il derby Viterbese-Rieti sarà diretto dal signor Alessandro Meleleo di Casarano. Assistenti Perrotti e Severino di Campobasso. Per il direttore di gara due apparizioni quest’anno nel Girone C di Lega Pro in Paganese-Juve Stabia e Matera-CasertanA. Nove cartellini gialli in totale.

L’ULTIMA VOLTA ALLA PALAZZINA

MARZO 2016

VITERBESE C. – RIETI 2-0

VITERBESE CASTRENSE (4-3-1-2): Pini 6+, Pandolfi 6,5, Fè 6+, Cuffa 7-, Pomante 7, Scardala 7, Ansini 6,5 (42’ st Addessi sv), Selvatico 6,5, Invernizzi 6+ (23’ st Neglia 6+), Belcastro 7 (29’ st Boldrini sv), Bernardo 6.

A disp: Mastropietro, Perocchi, Pacciardi, Dierna, De Sena, Nuvoli. All: Nofri

RIETI (4-3-3): Zonfrilli 6+, Martorelli 6,5, Costalunga 6 (29’ st Tiraferri sv), Bassini 6+, Ghiaini 6, Battisti 6,5 (23’ st Giannone sv), Cericola 6,5, Kameni 6,5 (11’ st La Cava 6), Marcheggiani 6+, Barone 6,5, Cardarelli 6+.

A dip: Landi, Celli, Tolomei, Petrrongari, Amico, Gaeta, All: Paris

ARBITRO: Meraviglia di Pistoia

RETI: 22’ pt  Ansini, 49’ st Neglia

AMMONITI: Battisti, Martorelli per il Rieti; Cuffa, Fè per la Viterbese

NOTE: spettatori 2300 circa (poco più di 1500 i biglietti venduti), con rappresentanza ospite di un centinaio di unità. Angoli 3-2 per la Viterbese. Recuperi pt 1’ st4’. Allontanato nella ripresa il team manager Pezzetti del Rieti.

VISTI DA VICINO

Viterbese, le mani sul campionato! Il Rieti è degna antagonista, che merita la l’encomio dei forti nel giorno in cui cade nello scontro diretto e lascia volar via i concorrenti diretti sette punti più su.

UNA AZIONE DELL’ULTIMA VITERBESE-RIETI

In quella classifica che ora è più che saldamente in mano ai Gialloblu. Il Rieti se l’è giocata con onore, ma la Viterbese ha vinto alla sua maniera, concedendo poco agli avversari davanti alla porta di Pini, rimasta ancora imbattuta per altri novanta minuti.  Ha vinto alla sua maniera, giocando a buon ritmo, con forza, soffrendo anche, dopo aver sciupato più di una occasione da gol per chiudere la gara già nel primo tempo.

E’ stata una bella sfida, tra due formazioni all’altezza della situazione e tra due tecnici giovani e preparati.

Paris ha anche palesato grande sportività al temine della partita, quando ha sprecato solo qualche parola per parlare degli episodi che avrebbero anche potuto incidere sull’andamento, ma che ha più di tutto focalizzato sulla prova gagliarda dei suoi ragazzi, riconoscendo, altresì, la forza della Viterbese e il merito del suo cammino da primattrice in questa stagione.

error: Content is protected !!