GIALLOBLU, INCREDIBILE SECONDO KO IN TRE GIORNI ALLA PALAZZINA!

VITERBESE-LEONZIO 1-2. RETI DI BALDASSIN, GAMMONE E AQUILANTI

nella foto Gammone, il cui gol ha deciso la partita

VITERBESE CASTRENSE (4-3-1-2): Forte 6; De Giorgi 5.5 (19’ st Messina sv) Atanasov 6 Rinaldi 6.5 De Vito 6-; Baldassin 6 Bovo 6+ (19’ st Cenciarelli sv) Palermo 5.5; Pacilli 6.5 (39’ st Zerbin sv); Polidori 5.5 (9’ st Ngissah 5.5) Saraniti 6.5. A disp.: Micheli, Schaeper, Sini, Perri, Milillo, Damiani, Otranto, Svidercoschi, All.: Lopez 5.5.
SICULA LEONZIO (4-3-2-1): Narciso 6.5; De Rossi 6.5 Aquilanti 6.5 Talarico 6.5 Ferrini 6; Squillace 6 (15’ st M. Esposito 6) G. Esposito 6 Marano 5.5 (15’ st Gammone 6+); Cozza 6+ (21’ st Giunta sv) Sainz-Maza 6+ (15’ st Rossetti 6); Gomez 6 (15’ st Ripa 6+). A disp.: Polverino, 6 6 Russo Palermo, De Felice, Vitale. All.: Bianco 6.
ARBITRO: Colombo di Como 5.
Guardalinee: Di Giacinto e Micaroni.
MARCATORI: 5’ st Aquilanti (SL), 10’ st Baldassin (SL), 17’ st Gammone (SL).

LA FORMAZIONE

ABBIAMO TRASMESSO IN DIRETTA LA PARTITA

Come previsto, Lopez cambia quattro uomini: dentro fin dall’inizio Rinaldi, Baldassin, Pacilli e Palermo gioca nel suo ruolo naturale.

Forte; De Giorgi Atanasov Rinaldi De Vito; Baldassin Bovo Palermo; Pacilli; Polidori Saraniti.

IL PREPARTITA

Viterbese, inizia la lunga serie dei recuperi! In un martedì del tutto particolare, ancora sotto i riflettori dello stadio “Rocchi”. Una Viterbese obbligata a recuperare immediatamente dalla sconfitta dell’esordio, una sconfitta che non è piaciuta a nessuno, men che meno al patron Camilli.
Lopez è chiamato a un’immediata riscossa, a convincere, altrimenti la sua posizione potrebbe complicarsi in modo pericolo, dal momento che assai difficilmente il massimo dirigente gialloblu accetterebbe un secondo passo falso. E nessuno potrebbe dargli torto!
I rilievi fatti nel faccia a faccia tra patron e allenatore sono gli stessi che gli osservatori più attenti avevano sottolineato e su questo Lopez dovrebbe aver lavorato e potrebbe farlo ulteriormente nella rifinitura di questa mattina.
Il tecnico romano deve presentare una Viterbese diversa da quella sconfitta nel derby, negli uomini e nel gioco, nella determinazione che è mancata, nella fragilità che spesso ha messo il boccino in mano agli avversari.
 e contro i Siciliani del Leonzio?
Insomma, gli uomini (Bovo compreso – ndr) per riscattare subito il ko di sabato sera ci sono, ma sul campo la Viterbese deve dimostrare di valere davvero per quanto la società ha investito in estate sul mercato. Sicuramente lo farà, anche perché, in caso contrario, lo scenario cambierebbe decisamente!
Arbitrerà Andrea Colombo di Como, che sarà assistito da un tandem tutto abruzzese, formato da Di Giacinto e Micaroni.

COSI’ LA LEONZIO SABATO SCORSO

Paganese-Sicula Leonzio 0-1 

PAGANESE (3-5-1-1): Galli; Tazza, Piana (84′ Garofalo), Diop; Carotenuto (58′ Longo), Fornito, Sapone (46′ Parigi), Gori (33′ Gaeta), Della Corte (84′ Della Morte); Scarpa; Cesaretti. A disp.: Cappa, Santopadre, Gargiulo, Amadio, Verdicchio, Cappiello, Alberti. All. Fusco.

LEONZIO (4-3-2-1): Narciso; M. Esposito, Ferrini, Laezza, Squillace (60′ De Rossi); Gammone, G. Esposito (73′ Russo), Marano (60′ Cozza); Rossetti, Sainz-Maza (46′ Gomez); Ripa (84′ Giunta). A disp.: Polverino, Talarico, Aquilanti, Palermo, D’Angelo, De Felice, Vitale. All. Bianco.

MARCATORI: 1′ Ripa.

error: Content is protected !!