EDICOLA OGGI …

VITERBO – Viterbese, risoluzione-lampo della crisi! E’ stato rapidissimo, infatti, il “blitz” del patron Camilli, il quale aveva già deciso martedì sera, al termine della partita con la Sicula Leonzio, che la strada in gialloblu di Giovanni Lopez si sarebbe interrotta lì. Anche stavolta, però, sono state le ore notturne, come capitato in tantissime altre occasioni, nei momenti di crisi, delle scelte complicate, quella in cui Camilli ha preso la decisione risolutiva. Nella mattinata di ieri le ore si sono fatte movimentate – come sempre capita in questi casi – ed è cominciato a imperversare il toto-allenatore, una trafila di nomi, di papabili per la panchina della Viterbese, compreso Sottili, che lo scorso anno guidò bene i Gialloblu fino ai playoff.

E così, il ritorno del Valdarnese si è materializzato: da oggi, infatti, riprende il suo posto sulla panchina della Viterbese, proprio al fianco di Camilli, che – in questo modo – ha scelto la strada più semplice, quella di un “usato sicuro”, che gli aveva dato diverse soddisfazioni lo scorso anno, fino a quando, le divergenze non sono aumentate. Dopo la sconfitta di Piacenza: acuitesi, poi, ancor più dopo il ko interno contro il Livorno.
E così Camilli, così come lo richiamò dopo la parentesi-Giannichedda, che rischiava di prendere una brutta piega, stavolta ha messo da parte le incomprensioni che portarono alla mancata conferma estiva, dopo la sconfitta di Bolzano, ai playoff. Quelle divergenze, evidentemente, sono state appianate e sono stati smussati alcuni angoli, superando pure vecchie differenze di vedute tra tecnico e patron. D’altronde la complicata situazione venutasi a creare lo imponeva.

error: Content is protected !!