EDICOLA OGGI …

VITERBO – Dopo due notturne consecutive al Rocchi”, torna la Viterbese del preserale, una Viterbese chiamata ad una inequivocabile prova reattiva, una prestazione veemente per cancellare quanto fatto – o non fatto – nelle prime tre partite di questo campionato anomalo.

“La squadra – dice proprio Stefano Sottili, presentando la partita con i Campani – ha lavorato bene per tutta la settimana e domani c’è voglia di invertire il trend delle ultime gare. Affronteremo un avversario forte, di qualità e pieno di giocatori che nella passata stagione erano in B.

Abbiamo bisogno di entusiasmo e voglia di lottare per cominciare a fare punti e sono convinto che domani i ragazzi avranno l’atteggiamento giusto per uscire da questa situazione. Le qualità ci sono e dobbiamo avere la capacità di mostrarle durante la gara.

Abbiamo anche recuperato due giocatori importanti come Vandeputte e Pacilli, che nell’ottica delle tre gare in sette giorni torneranno molto utili”

Il lavoro del tecnico è stato intenso e Sottili, a giudicare dal suo volto, durante la settimana, ha trasmesso la giusta preoccupazione per il delicato momento, ma anche la proverbiale carica toscana e l’ottimismo di chi ha scelto ancora la Viterbese convinto di far bene.

 

error: Content is protected !!