AMARCORD. TARQUINIA, IL TRIONFO DEL CORNETO

ERA IL 2002

L’apoteosi non si è fatta attendere: il Corneto Tarquinia sale in Eccellenza con due giornate d’anticipo. Dopo cinque anni dalla precedente promozione il calcio tarquinese festeggia ancora la giovane società, la quale, in poco più di quindici anni,  è salita dalla terza categoria all’Eccellenza percorrendo tutte le tappe senza sconti o scorciatoie.

Avrà sicuramente modo, il Corneto, di rimpinguare ulteriormente la classifica nelle due giornate che rimangono, ma la quota dei 58 punti rimane comunque storica, quella che ha sancito la promozione finale in un campionato che in estate assegnava altrove il proprio pronostico, indirizzandolo verso società più blasonate.

“E credo che quello sia stato il nostro segreto – dice il Presidente Alessandro Giulivi – vale a dire di aver imparato a vivere alla giornata accontentandoci di quello che riuscivamo a fare ogni domenica.

Siamo partiti senza proclami e l’appetito è venuto mangiando, man mano che vedevamo di poterci stare nelle zone alte della classifica e di competere con tante altre avversarie di rango.

Adesso è facile parlare, però posso assicurarvi che ho sempre avuto fiducia in Davide Cacciatori, mi ha sempre convinto il suo modo di fare, anche quando giocava e praticamente faceva l’allenatore in campo.

Assumersi la responsabilità piena della panchina poteva però essere qualcosa di diverso, ma Davide ha affrontato quest’esperienza come meglio non avrebbe potuto fare: alla fine ha avuto ragione su tutto, anche su certe scelte che inizialmente potevano sembrare anche discutibili.

Eppoi il nostro cavallo di battaglia: i giovani! Senza i nostri juniores non avremmo mai vinto il campionato. Con loro è arrivato il successo finale in classifica ed anche quello delle nostre idee, della nostra filosofia, che non cambieremo neanche in un campionato più difficile come quello di Eccellenza.

Ora si ritorna a parlare anche di fusione. Posso affermare di non essere contrario ad alcuna soluzione, però di certo chi vorrà sedersi al nostro tavolo dovrà capire che non potremmo modificare il modo di vedere il calcio, di dare grande importanza al settore giovanile”.

Dunque, grandi meriti al tecnico Cacciatori, il quale ora diventa il candidato naturale, oltre alla riconferma, ad aprire un ciclo significativo nella giovane storia del Corneto.

“Anche come calciatore – dice Davide Cacciatori – mi proponevo di affrontare le esperienze anno per anno, per cui adesso finisce il mio impegno con questa società che ho trovato meravigliosa e che tale si è confermata anche quando sono passato da una veste all’altra.

Se ci sarà ancora identità di vedute e volontà di costruire insieme un certo programma, allora sarò felicissimo di restare, anche perché a questo livello non è facile trovare tanta organizzazione e vedere i giocatori accontentati in tutte le loro esigenze fondamentali.

Ora pensiamo a terminare queste fatiche di un campionato che ci ha sempre visti in testa e dove praticamente  non esisteva una squadra capace di stravincere come l’Almas dello scorso anno, squadre con attacchi molto forti e se noi non fossimo stati un complesso molto quadrato avrebbero anche potuto darci fastidio, come è successo, ad esempio, a Montefiascone. Ma proprio da quella battuta d’arresto trovammo la forza giusta per non mollare più.

Un grazie a tutti ed un bravo senza distinzione ai ragazzi, ai giovani, come giustamente ha detto il Presidente Giulivi, ma anche a quelli più esperti che ci hanno dato molto con il loro mestiere nei momenti più delicati della stagione.”

I PROTAGONISTI

C’è un sole caldissimo nel martedì successivo al trionfo del Corneto. Sul lungomare tarquinese c’è movimento e qualche nostalgico della tintarella trascorre anche un pò del primo pomeriggio in spiaggia.

Si parla ancora dell’impresa rossoblù, si parla di questa squadra assurta ad una categoria che tante società più “anziane” della provincia di Viterbo non hanno mai conosciuto.

Allenarsi in questa giornata non sarà facile come sempre e ci vuole tutto il grande dinamismo dell’ottimo Direttore generale Ciro Granato e del Vice presidente Claudio Pompei, uomo di calcio e culinaria, per ridare a tutti l’ennesima spinta dopo la grande festa.

Accanto a loro, tra gli uomini più rappresentativi di Cacciatori, c’è senza dubbio il capitano Marcello Sabbatici, classe 1971, uno dei giocatori che hanno vissuto le alcune delle tappe più significative del Corneto Tarquinia.

“Secondo me – dice il capitano rossoblù – il campionato ha premiato la squadra che fin dalla prima giornata ha avuto il ritmo più regolare e il merito sta sicuramente nella forza di questo gruppo che la società ha messo a disposizione del mister Cacciatori creando le condizioni ottimali per raggiungere la vittoria finale.

Il mister è riuscito a darci una mentalità vincente ed un gioco in grado di superare anche momenti difficili. In questo momento di felicità vorrei rivolgere il pensiero ad un caro amico e dedicare la vittoria del campionato anche allo sfortunato compagno di squadra Mauro Lupidi autore di un ottimo avvio di campionato prima di subire un grave infortunio: gli diamo appuntamento al campionato di Eccellenza.”

Il più giovane del gruppo è Stefano Cascianelli, classe 1983, il quale confida di “non aver immaginato neanche lontanamente di potersi ritrovare titolare in una squadra del campionato di Promozione collezionando 26 presenze.

“Inizialmente – dice infatti Cascianelli – dovevo far parte del gruppo dei giovani inseriti in prima squadra e disputare il campionato regionale Juniores, ma mister Cacciatori e’ riuscito ad inserirmi a pieno regime nel suo scacchiere, fatto per me di grande importanza.

E’ praticamente un sogno ritrovarsi a 19 anni vincitore in mezzo a tanti protagonisti più quotati e per questo ringrazio chi mi ha dato tale opportunità, una società seria e disponibile, nonché tutti gli appassionati che ci hanno seguiti nell’avventura.”

LA ROSA GIOCATORI

PORTIERI

PERIS FRANCESCO           31/07/68                              

DE FELICI ERNESTO         04/04/64       

DIFENSORI

BELLI CLAUDIO                24/10/72       

AMICI GIULIO                    11/08/74       

PAOLONI CLAUDIO          09/05/81       

SABBATINI  MARCELLO 02/01/71      

COSIMI DANIELE              08/06/82       

DI CAMILLO MIRKO        19/12/82       

CENTROCAMPISTI

CASCIANELLI STEFANO 31/03/83      

GIANGRECO SIMONE      09/08/75       

PALLASSINI ALESSANDRO 12/09/76

MACCARINI DOMENICO 25/04/81      

TOSONI ALESSANDRO 31/05/81         

MINNETTI    MASSIMO    23/05/74                              

DILI    CLAUDIO                 08/06/77       

AGOSTINI    PATRIZIO     08/07/82       

ATTACCANTI          

BRANDISPADA GIANLUCA  05/02/75

DOMENICI   LEONARDO 14/03/71      

GIORGI VINCENZO           09/01/80       

SCILIPOTI     PATRIZIO     20/02/81       

SESSA PIERLUIGI              24/09/82       

IL SETTORE TECNICO

ALLENATORE        DAVIDE CACCIATORI

ALLENATORE IN SECONDA GIANLUCA DEL DUCHETTO

PREPARATORE ATLETICO GABRIELE VENTOLINI

PREPARATORE PORTIERI          MAURO CELI           

LA SOCIETA’

PRESIDENTE                       ALESSANDRO GIULIVI              

VICE PRESIDENTE            CLAUDIO POMPEI                       

DIRETTORE GENER.         CIRO GRANATO                           

DIRETTORE SPORTIVO   RINALDO SANTORI                                

SEGRETARIO                      ROBERTO    MARTELLI              

MEDICO SPORTIVO          GIUSEPPE PODESTIO                              

MASSAGGIATORE            MARIO MOSCATELLI                             

FISIOTERAPISTA               GIANCARLO ZAZA                                 

DIRIGENTE RESP.  SANTE CARLUCCI                                   

CONSIGLIERE                    EMANUELE ANGELI                   

CONSIGLIERE                    MARIO GUFI                                  

CONSIGLIERE                    SABBATINI  MANFREDI             

CONSIGLIERE                    OSVALDO    DI CAMILLO                      

ADDETTO IMPIANTI        G. BATTISTA SACRIPANTI                    

ADDETTO SICUREZZA    MAURIZIO   DE STEFANIS                     

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                  

                                                                                 

                                                                                 

                           

 

error: Content is protected !!