La Stella ha superato a domicilio il Pass Roma. Misino e Baldelli i migliori.  

I ragazzi di Fanciullo non approcciano bene la gara, ma nella seconda frazione i biancostellati cercano di riorganizzarsi meglio, ma peccano ancora in fase realizzativa, pur cominciando a registrare la difesa. Baldelli ha un ottimo impatto sulla partita e ben coadiuvato da Toselli tiene la Stella ancora attaccata al match, mentre sull’altro versante Cianci prende in mano i suoi portandoli all’intervallo sul 36-28.

Fanciullo negli spogliatoi fa ben capire a tutta la squadra che è assolutamente necessario cambiare marcia e credere fino all’ultimo nelle possibilità di ribaltare la partita ed i ragazzi lo assecondano perfettamente con un inizio di terza frazione veramente brillante e ben giocato. Tutti a canestro i giocatori in campo che con un parziale di 13-2 prima agganciano e poi operano il sorpasso. Ma i romani non ci stanno e vogliono assolutamente conquistare un risultato per loro molto prezioso. IL PASS pressa a tutto campo e grazie ad un paio di conclusioni sbagliate e ad un’azione non conclusa nei 24” dall’Ortoetruria piazzano un mini break di 8-0 e si riportano in vantaggio. Misino è precisissimo dalla lunetta, ma Piccolo lo imita dall’altro lato del campo ed il terzo quarto si chiude sul 50-45 per i padroni di casa con i capitolini che però perdono Cianci sanzionato con l’espulsione per un secondo tecnico.

Ma ora la Stella gioca meglio, riuscendo a velocizzare il proprio gioco ed a difendere con un bel press. A Toselli risponde Converso con un 2/2 ai liberi e prima Misino con una tripla e poi Provvidenza portano i biancostellati sul 52 pari. Ma la Stella rischia moltissimo perché perde prima Rogani per un brutto incidente alla caviglia (si teme un recupero non breve) e poi Toselli per un tecnico. Scianaro riporta avanti i blu-arancio ed ora la partita si gioca dalla lunetta. Provvidenza e Saccomandi da un lato e Provaroni e Franceschina dall’altro mantengono il punteggio in grande equilibrio, ma ci pensano Provvidenza e Napolitano con due bombe chirurgiche a lanciare la volata all’Ortoetruria. Il PASS mette in campo ogni residua energia, ma prima Misino è freddissimo ai liberi con un fondamentale 4/4 e poi Provvidenza sempre dalla carità chiude con un 2/2 che vuol dire 71/63 per i viterbesi e seconda vittoria nelle ultime due gare disputate.

Bella e convincente l’Ortoetruria nella seconda parte di gara, che ha permesso di superare il brutto inizio, svogliato ed improduttivo, a dimostrazione ancora una volta del fatto che quando i ragazzi di Fanciullo riescono a stare con la testa al match per tutti i 40′, sono compagine assai valida e temibile, ma che troppe distrazioni possono costare molto care.

Ed ora, dopo questa vittoria importante per classifica e morale, ci si prepara alla gara di sabato prossimo al PalaMalè contro Anzio.

error: Content is protected !!