OGGI IN EDICOLA …

VITERBO – Viterbese, adesso serve l’impresa! L’ennesima sconfitta e la posizione di classifica impongono un’inversione decisa del trend, per non complicarsi la “vita”. Il “il secondo match ball” dei recuperi,infatti, è stato sprecato e non rimangono punti in tasca di questo inizio di serie di gare, ipotizzati qualche tempo fa per una rapida risalita in classifica, una volta rimesso in moto il campionato.
Così non è stato ed ora bisogna puntare a risultati ben diversi, a far poggiare la realtà su qualcosa di differente rispetto dall’ottimismo del post-Casertana. Bisognerà puntare dritto sulla trasferta contro la Vibonese per l’intera posta, altrimenti morale e graduatoria potrebbero aiutare ancora di meno Sini e compagni.
Sottili prende atto, incassa la sconfitta, usa “bastone e carota”, connota la prima parte di gara di Suoi come positiva, ma si arrabbia senza mezzi termini sul resto della prestazione, quella della Viterbese che ha lasciato troppo presto la partita nelle mani della Juve Stabia, arrendendosi anzitempo, contrariamente allo spirito del tecnico valdarnese, che punta molto sulla carica, sulla determinazione di chi deve crederci fino all’ultimo secondo.
“Eravamo stati bravi per un tempo – è stato il pensiero dell’allenatore gialloblu – poi la squadra ha inspiegabilmente mollato! Questo mi fa girare le scatole, perché le partite si possono recuperare anche sul due a zero! Ci sono stati pure gli errori arbitrali che hanno portato contribuito, dopo che i ragazzi avevano tenuto testa alla grande a un’ottima Juve Stabia.” 

error: Content is protected !!