OGGI IN EDICOLA …

VITERBO – Saraniti, sarà l’occasione giusta per sbloccarsi, proprio al cospetto della sua ex squadra? Lo spera l’attaccante siciliano, lo spera il tecnico Sottili, che ha bisogno “come il pane” dei gol del suo centravanti. Potrebbero essere gli stimoli particolari a dare, quindi, una maggiore carica – magari con un pizzico di fortuna in più – a Saraniti, che torna su quello che fu il suo stadio di Vibo Valentia per due anni, di fronte a quelle maglie per le quali indossò pure la fascia da capitano.

I suoi numeri: 64 gare giocate e quindici reti nelle due stagioni, quelle trascorse tra serie D e C, ma anche roba che fa già parte, ormai, del passato. Il suo presente è quel chiodo fisso, il primo gol con la nuova casacca della Viterbese, che potrebbe arrivare domani, anche stringendo un po’ i denti, visto che Saraniti è uno di quei giocatori usciti “acciaccati” dalla serata di Castellammare di Stabia.

E dalla Campania la Viterbese si è spostata direttamente a Rende, iniziando la sua “avventura” calabrese: si allenata ieri, lo farà anche oggi, prima di traferirsi definitivamente a Vibo Valentia, all’ombra del bel castello svevo-normanno. 

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

error: Content is protected !!