SEGNA PACILLI SU RIGORE, POI ARRIVA IL PARI. RENDE-VITERBESE (LIVE) 1-1

I GOL

6′ st Pacilli (rigore), 29′ st Rossini

PRIMO TEMPO

Una favorevole occasione a metà del primo tempo rompe l’inerzia di una gara povera di emozioni. Palermo vince uno dei suoi tanti contrasti e porge al centro dell’area un pallone prezioso per Polidori, il quale tira pianissimo tra le braccia del portiere. Nel frattempo era stato ammonito Baldassin per fallo sull’inesauribile Awua. Un solo tiro al volo impreciso di Pacilli e il primo tempo è tutto qui, poco tecnico e molto tattico, tra due squadre che si equivalgono e che hanno fatto davvero poco per potersi superare a vicenda.

PACILLI, AUTORE DEL GOL SU RIGORE

SECONDO TEMPO

Incursione in area di Baldassin che viene atterrato dal portiere in uscita: l’arbitro non ha dubbi, i giocatori locali, sì, che protestano vivacemente. Sul dischetto va Pacilli, che mette dentro con un mezzo cucchiaio, che finisce alle sinistra del portiere, spiazzandolo nettamente. Sottili getta nella mischia due attaccanti, Saraniti e Bismarck, ma è il Rende a trovare il gol del pareggio. Va a segno il lungo Rossini, il quale incorna alla perfezione un traversone dalla destra. Il risultato non cambia più e le due formazioni si spartiscono la posta in palio.

IL TABELLINO

VITERBESE C. (4-3-3): Forte; De Giorgi, Sini, Atanasov, De Vito; Baldassin, Damiani, Palermo; Vandeputte (38′ st Artioli), Polidori (23′ st Bismark), Pacilli (23′ st Saraniti) . A disp.: Micheli, Schaeper, Milillo, Messina, Perri, Rinaldi, Cenciarelli Otranto, Bovo, Artioli, Molinaro, Svidercoschi, All.: Sottili.

Rende (3-4-3): Borsellini; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti, Franco (16′ st
Cipolla), Awua, Godano (37′ st Gigliotti); Giannotti, Vivacqua, Rossini. A disp. Palermo, Carbone, Germinio, Sanzone, Maddaloni, Di Giorno, Laaribi, Crusco, Achik, Negro. All. Modesto

Arbitro: Luca Angelucci di Foligno

AMMONITI: Baldassin, Giannotti, Artioli

Recupero: pt 1′, si 4′

LA VIGILIA

Inizia oggi, alle ore 14.30, il “trittico di Natale”, che non è un nuovo “cinepanettone”, ma l’impegno che la Viterbese dovrà affrontare durante le feste. Tre partite in cui si giocherà molto del suo rientro nella zona più consona, quella disegnata in estate per essere protagonisti.
“Domani ci aspetta una gara molto complicata – è il pensiero dell ‘allenatore Sottili – contro quella che ritengo la vera rivelazione del girone. Un avversario che corre tanto, che non ti fa ragionare e che attacca con molti giocatori. Noi abbiamo la necessità di dare continuità di prestazione e di risultati. Siamo consapevoli di avere le armi per giocarcela alla pari con i nostri avversari, ma solo attraverso una gara di grande sacrificio riusciremo a portare a casa un risultato positivo”.

COSI’ L’ULTIMA VOLTA: TIM CUP – 26 LUGLIO 2018

Viterbese C. -Rende 1-0   

VITERBESE CASTRENSE (4-3-1-2): Forte 6;  De Giorgi  6 Milillo 6 Rinaldi 6.5 De Vito 6;  Artioli 6 (1’ st Palermo 6.5) Damiani 6.5 Cenciarelli 6.5 (42′ st Messina sv); Vandeputte 6; Roberti 6 Zerbin 6 (36’ st Bismark sv). A disp.:  Micheli, Atanasov,  Sini, Marianelli,  U. Otranto, S. Palermo, Valagussa, Perri, Guddo, Pelliccioni, Svidercoschi. All.: Lopez 6.5.

RENDE: Savelloni 5; Minelli 5.5 Sansone 6 Germinio 5,5; Viteritti 5.5 Awua 6.5 Franco 5.5 (29’ st Laaribi sv) Blaze 6.5; Vivacqua 5.5 (29’ st Ismail sv) Actis 5.5 (15’ st Ferreira sv) Rossini 6.  A disp.: G. Palermo, Cassalia, Calvanese, Carbone, Boscaglia, G. A. Otranto, Di Giorno, All.: Modesto 6.

RETI:  14’ st Palermo (VC). 

error: Content is protected !!