2008, QUANDO GASPERINI FU IL MIGLIORE INSIEME A LOLLI E AMBROSI

NE E’ PASSATO DI TEMPO PER IL GIOCATORE CHE ORA HA TAGLIATO IL TRAGUARDO DELLE 100 PRESENZE COL MONTEROSI!

SERIE D/g:  VITERBESE-MOROLO 2-1

VITERBESE (4-3-1-2): Spironelli 6; Gasperini 7 Grassi 6,5 Merli Sala 6 Regolini 6;  Sbaccanti 6,5 Lolli 7 Piervincenzi 6 (34’ st Di Biase sv); Proietti 6,5; Ambrosi 7 Borgobello 6 (29’ st Karlovic sv);. A disp: Roversi, Cortese, Calistri, Spaccini, Calcagni. All. Silipo

MOROLO (4-4-2): De Robertis 5,5; Fasani 6 (29’ st Camilli sv) Pessia 5,5 Bianchini 5,5 Orazi 6; Provaroni 6,5 Capuano 6 Morelli 6 (45′ De Angelis sv), Empoli 6 (16’ st. Mosciatti sv); Macciocca 6,5 Hasa 6,5, A disp. Castracchia, Coccia, Pralini, Mari.  All. Gaeta

MARCATORI: 22′ pt  Ambrosi (V), 25′ pt Provarono (M), 35′ pt Merli Sala (V)

Le reti tutte nel primo tempo, sicuramente la frazione migliore, quando anche le gambe hanno retto a buoni livelli, considerando ancora la precarietà della preparazione, almeno per quanto riguarda la Viterbese, che ha schierato tre novità assolute tutte insieme, che avevano lavorato solo pochi giorni, come Gasperini e Grassi in difesa e Ambrosi in attacco. Proprio quest’ultimo, l’esperto bomber, ha sbloccato il risultato mettendo nell’azione del gol tanto del proprio repertorio, tecnica e grinta, rubando letteralmente il pallone ai difensori ospiti, abbastanza incerti, e spedendo alle spalle del portiere. Tutto da rifare, quindi, e la rimaneggiata Viterbese non si perde d’animo: corre un paio di rischi di fronte a Macciocca e Hasa, poi, in un capovolgimento di fronte, sfrutta a proprio favore una mischia creatasi davanti alla porta di De Robertis. Calcio d’angolo di Piervincenzi, tocca Ambrosi e mette in mezzo dove si forma un groviglio di gambe e il difensore Merli Sala – portatosi in avanti per la palla inattiva – è l’ultimo a toccare e fissare il risultato sul 2-1 che giungerà fino al triplice fischio dell’incerto Chiantini.

L’ATTUALITA’ E LE 100 PRESENZE A MONTEROSI

Gian Matteo Gasperini ha fatto cento. Sabato scorso in Sardegna il difensore classe 1989 ha raggiunto le cento presenze con la maglia del Monterosi e ieri il Capitano è stato omaggiato dal presidente Capponi e dal sindaco Giglietti prima del fischio d’inizio con la Lupa Roma. Un momento che ha regalato a Gasperini particolari emozioni: “Ringrazio tutti dal presidente alla società tutta, il sindaco fino ai magazzinieri e fisioterapisti. In questi anni mi sono stati sempre vicino come una grande famiglia. Per me è diventata come una seconda casa. Il Monterosi mi ha dato modo di rimettermi in gioco quando in pochi nel Lazio mi conoscevano e dimostrare i miei valori. Da parte loro c’è sempre stata fiducia, motivo per il quale sono rimasto tutti questi anni. La dedico a  quelli che mi sono stati vicino a cominciare dalla mia fidanzata, ai compagni ed allenatori che mi hanno aiutato nella crescita personale ed anche un po’ a me stesso per il percorso fatto in questi anni”.

error: Content is protected !!