CALABRO SOTTOLINEA LE SFASATURE DELLA SUA PRIMA PARTITA

“Non sono contento, ma serviva capire l’atteggiamento e la determinazione dei ragazzi e ho visto voglia di tirarsi fuori da questa situazione. Abbiamo fatto una serie di errori, abbiamo giocato poco sullo spazio, abbiamo portato pochi uomini nell’area avversaria, ma chiaramente bisogna lavorare. Ci aspettano tre mesi pieni di partite.

I ragazzi devono stare tranquilli, noi ora dobbiamo pensare solo a salvarci, lo dice la classifica. Dobbiamo avere la mentalità di strappare su ogni campo i punti, non dobbiamo pensare di essere una squadra che può vincere il campionato. Questa squadra può diventare forte, ma dobbiamo diventare squadra di provincia”.

IL TABELLINO DELLA SUA PRIMA PARTITA

REGGINA-VITERBESE   3-1   

(12′ Tulissi, 26′ Doumbia, 50′ Magnanelli, 90′ Tassi)

REGGINA (3-4-1-2) – Confente; Conson, Redolfi, Solini; Kirwan, De Falco, Zibert, Sandomenico (86′ Franchini); Strambelli (70′ Salandria); Tulissi (58′ Bellomo), Doumbia (86′ Tassi). a disposizione: Vidovsek, Licastro, Seminara, Viola, Marino, Pogliano, Ungaro. Allenatore: Cevoli

VITERBESE (3-5-2) – Forte; Rinaldi, Atanasov, Sini; Pacilli (45′ Palermo), Damiani (69′ Vandeputte), Baldassin, Cenciarelli, Mignanelli (74′ Zerbin); Bismarck (45′ Sraniti), Polidori. a disposizione: Demba, Vandeputte, Milillo, Messina, Svidercoschi, Artioli, Molinaro, De Vito, Tsonev. Allenatore: Calabro

arbitro: Fontani di Siena           

ammoniti: Forte, Mignanelli, Pacilli, Sini, Baldassin (V) Tassi, Bellomo(R)

error: Content is protected !!