INTANTO CAMILLI È RIUSCITO A NON FAR OMOLOGARE LA GARA

E intanto Camilli e’ riuscito a non farsi omologare la gara dal giudice sportivo a seguito di un preannuncio di reclamo che ha affiancato le dichiarazioni di fuoco. Come dire, oltre alle parole i fatti. Ora dovrebbe accadere che la Lega chiami l’ arbitro Fontani per fornire la propria versione, anche alla luce delle immagini del gol fantasma.

Se l’arbitro ammettera’ l’ errore sarà automatica la ripetizione della gara, altrimenti verrà certamente squalificato dagli organi competenti, i quali hanno tutti potuto vedere la svista del direttore di gara toscano.

“Chiediamo di invalidare il risultato della gara. Il pallone – aveva detto il patron gialloblu – ha colpito il palo ed è uscito: l’arbitro ha dato gol, con il guardalinee a quaranta metri di distanza dall’azione, peraltro neanche consultato minimamente. Di solito accade il contrario, cioè che per un pallone che è dentro non si concede il gol, non che si fischi per uno che non ha oltrepassato la linea. Si è visto bene già dal vivo, poi, rivendendo più volte le immagini, si è avuta una conferma ancor più spiccata”.

error: Content is protected !!