BISCEGLIE-VITERBESE (LIVE) 0-1. IL GOL DI ATANASOV E DUE TRAVERSE GIALLOBLU NEL RECUPERO

IL GOL

35′ st Atanasov

Calcio di punizione di Sini dalla sinistra, incorna bene Atanasov in mezzo all’area e manda il pallone alla sinistra del portiere, che non il pallone che finisce in rete. Poco prima il Bisceglie era rimasto in dieci per l’espulsione di Zigrossi.

ATANASOV, AUTORE DEL GOL DECISIVO

IL TABELLINO

VITERBESE (4-4-2): Demba; De Giorgi (31’st Zerbin), Rinaldi, Atanasov, De Vito (37′ pt Sini), Baldassin, Palermo, Tsonev (31′ st Cenciarelli), Mignanelli, Polidori, Saraniti (5′ st Ngissah). A disposizione: Schaeprr, Forte, Milillo, Messina, Svidercoski, Artioli, Molinaro, Damiani. Allenatore Calabro

Bisceglie (3-5-2): Cerofolini, Markic, Zigrossi, Maestrelli,
Giacomarro, Calandra, Parlati, Cuppone, Risolo, Jovanovic, Giron. Allenatore: A disposizione: Vassallo, Mastrilli, Bottalico, Maccarone, Dellino, Zohoki, Starita, Camporeale, 18 Messina, Casella, Nidiaye, Mosti. Allenatore:
Rodolfo Vanoli.
Arbitro: Mario Vigile di Cosenza.
Assistenti: Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia, Fernando Cantafio di Lamezia Terme.
Espulso Zigrossi al 77° per doppia ammonizione.
Ammoniti: 11° Zigrossi, 12° Palermo, 17° De Vito, 65° Atanasov, 86° Ngissah.

Note:  Il tecnico del Bisceglie Vanoli è stato allontanato al 39° pt per proteste. Calci d’angolo: 3-4.

LA GARA

PRIMO TEMPO. E’una frazione un pò bruttina, senza grosse emozioni. La Viterbese è di nuovo rivoluzionata Calabrò, così come aveva fatto al suo arrivo, rivoluziona di nuovo il modulo e le scelte sui singoli in campo.

Passa al 4-4-2 e rispolvera i terzini De Giorgi e De Vito. Getta nella mischia dall’inizio l’attaccante Saraniti (Vandeputte è out per l’influenza) e Tsonev a centrocampo, insieme a Palermo. Esclusi Damiani e Sini, il quale, però, nel finale di primo tempo viene messo in campo in sostituzione di De Vito. Decisioni abbastanza clamorose, ma la più sorprendente di tutte è l’esordio del giovane portiere di colore Demba. Cartellini gialli per palermo e De Vito, mentre Polidori reclama una trattenuta in area su di lui nel recupero, che è stato di tre minuti.

SECONDO TEMPO. Calabro cambia dopo cinque minuti Saraniti, mandando in campo Bismark. La Viterbese sembra poter fare qualcosa in più, ma Polidori – dopo diciotto minuti – spreca una favorevole occasione.

Il gol arriva solo nel finale, a dieci minuti dal termine, con il Bisceglie rimasto in dieci. Calcio di punizione di Sini dalla sinistra, incorna bene Atanasov in mezzo all’area e manda il pallone alla sinistra del portiere, che non il pallone che finisce in rete. Poco prima il Bisceglie, come detto, aveva subito l’espulsione di Zigrossi.

Dopo il vantaggio l Viterbese insiste di più, forse anche per la superiorità numerica. Per un paio di volte i Gialloblu mettono paura a Cerofolini.

Nel recupero la Viterbese colpisce due volte la traversa nella stessa azione, con bismark e Mignanelli.

LA VIGILIA

Dai clamori del post-Reggina alla concentrazione da riversare sul rettangolo di Bisceglie (ore 14.30) il passo deve essere il più breve possibile.
La Viterbese del nuovo tecnico Calabro ha bisogno di vincere e convincere. Deve sfruttare al massimo questa seconda tappa del lungo viaggio al sud.
“In questi giorni – dice l’allenatore gialloblu – sto lavorando su tutti gli aspetti, da quelli tattici fino a quelli mentali.
È normale che ci siano delle difficoltà iniziali, perché le priorità che chiedo non possono essere assorbite subito e ci vuole del tempo per conoscerci.
In questa gara la squadra dovrà essere brava ad adattarsi subito al terreno di gioco, all’ambiente e all’avversario.
Il gruppo conosce bene cosa ci aspetterà: il Bisceglie è una squadra molto difficile tra le mura di casa, dove tutti gli effettivi corrono e danno intensità, sapendo che per migliorare la classifica devono sfruttare al massimo i turni casalinghi”.

COSI’ L’ULTIMA VOLTA – CAMPIONATO: 5 DICEMBRE 2018

VITERBESE C. 4 BISCEGLIE 0

VITERBESE CASTRENSE (4-3-3): Forte 6; De Giorgi sv (24’ pt M. Messina 6) Atanasov 6 Sini 6.5 De Vito 6 (13’ st Rinaldi 6); Baldassin 6.5  Palermo 6.5 Cenciarelli 6; Pacilli 7 (35’ st Molinaro sv)  Ngissah 6.5 (35’ st Artioli sv) Vandeputte 6.5. A disp.: Micheli, Perri, Milillo, Otranto,  Roberti, Schaeper. All.: Sottili 6.5.

BISCEGLIE (4-3-1-2): Crispino 5; Calandra 5 Longo 5 Maestrelli 5 (24’ st A. Messina 5.5) Raucci 5.5 (10’ st Toskic 5); Risolo 5 Giacomarro 5 Onescu 5.5;  Starita 5.5 (31’ st Bottalico sv); Scalzone 5 (10’ st Camporeale 5.5), De Sena 5. A disp. Addario, Maccarrone, Toskic, Camporeale, Beghadi, Antonicelli. All.: Ginestra 5.5.

MARCATORI: 15’ pt e 11’ st Pacilli (VC), 33’ pt Ngissah (VC), 34’ st Vandeputte (rig.) (VC).

AMMONITI: Pacilli, Sini (VC), Onescu (B).

error: Content is protected !!