E CI MANCAVA PURE LA SOSPENSIONE DELLA PARTITA…

NEL FITTO CALENDARIO DI GARE GIA’ IN PROGRAMMA

Non fosse bastato già un calendario di partite fittissimo per la viterbese, è arrivata anche una partita rinviata e la ripetizione del secondo tempo da collocare difficilmente, se non si vorrà far slittare il successivo turno della Coppa Italia. Vedremo quali saranno le decisioni della LegaPro, altre decisioni di una stagione surreale, dove è successo – e sa succedendo- di tutto.

ALFREDO BIFULCO, CLASSE ’97, AUTORE DEL GOL

COSA ERA SUCCESSO IERI SERA ALLA PALAZZINA

Le due novità di Calabro – che torna al 3-5-2 –  sono Pacilli e Zerbin, con quest’ultimo in maglia da titolare un po’ a sorpresa. Conferme a centrocampo per  Palermo, Baldassin e Mignanelli. Sini dall’inizio, mentre Vandeputte va in panchina dove c’è ancora Forte, in attesa di sistemazione.  

Calori opta – come previsto- per una formazione rimaneggiata, con tante “seconde linee” e il “2000” Mazzarani in difesa, che se la cava anche abbastanza bene nel primo tempo.

La partita è scossa subito dl gol-lampo di Alfredo Bifulco, giunto alla sa quinta segnatura stagionale. Da un pallone perso al limite dell’area di rigore, Bifulco ha la possibilità di fulminare (3’) la difesa e il portiere Demba con un forte rasoterra che regala il gol alla Ternana.

Non è trascendentale la reazione della Viterbese, ma quando i Gialloblu riescono a creare le occasioni giuste, c’è un Gagno in grande spolvero, con due ottimi interventi su Pacilli e uno su Polidori nel finale di tempo, mentre il rettangolo del “Rocchi” si è completamente imbiancato per la neve iniziata a cadere qualche decina di minuti prima.

L’intervallo dura un’eternità, con l’arbitro che fa un sopralluogo in campo insieme ai due capitani e ai rispettivi team manager. Passa ancora tento tempo: si comincia a ripulire le righe del campo, mentre la neve è quasi cessata di cadere. Sembra un segnale di ripresa, ma arriva il secondo sopralluogo dell’incerto arbitro, che non aveva diretto il tempo affatto bene. Indugia, fa rotolare un paio di volte il pallone: fischia e manda tutti a casa!

COME SI PRESENTAVA LA PALAZZINA AL 40′ DEL PRIMO TEMPO
error: Content is protected !!