OGGI IN EDICOLA …

VITERBO – “Il Catania è una squadra costruita – dice l’allenatore gialloblu – per vincere il campionato, un blasone veramente importante, che ha nella società la sua forza e nei singoli la consapevolezza di vincere le partite, anche da un momento all’altro, durante il corso delle gare. Affronteremo la gara al massimo delle nostre forze e con il nostro solito atteggiamento. Strategicamente non cambierà nulla rispetto alle altre partite giocate, ma dovremo stare molto attenti al gioco del Catania. Dobbiamo essere bravi a contenere la loro forza e a cercare di sfruttare le poche lacune che hanno. Se facciamo una prestazione di questo tipo, quindi una prestazione da Viterbese, come mostrato nella maggior parte dei casi da quando sono sulla panchina gialloblu, possiamo fare bene.”

C’è un doppio ex importante in questa gara, Davide Baiocco, una grande carriera – fino alla Champions League con la Juventus – che ha scritto pagine importanti sia con la maglia della Viterbese che con quella del Catania.
“Premetto – dice Baiocco – che non seguo il calcio da un anno. Lo dico onestamente, che per me è difficile giudicare da esterno certe situazioni che non conosco da vicino. Mi auguro che sia una partita corretta e che lo spirito sportivo delle due città che mi hanno visto protagonista in campo possa ugualmente sentirsi gratificato.
Viterbo è stata una bella parentesi. Era l’inizio della mia attività, avevo fatto una prima apparizione in Serie A con il Perugia, ma fu molto bello perchè vincemmo il campionato di serie C2 e sfiorammo la B con i playoff. Con Gaucci è stata un’esperienza formativa, mi ha fatto crescere tanto. In particolare è stata una persona che ti dava tanto, ma che pretendeva anche molto. Non era sempre facile gestire il rapporto con lui, ma l’importante è che da ogni esperienza si ricavi il meglio. Non ho condiviso il suo modo d’interpretare alcune situazioni, nei momenti difficili, quando necessitava un pizzico di equilibrio in più, ma devo riconoscere che ti faceva anche stare bene, quando tutto andava per il meglio”.


error: Content is protected !!