PACILLI DI RIGORE E RINALDI REGISTA DIFENSIVO

Valentini 6– (nessun errore evidente, ma qualche sfumatura della difesa che ha subito troppo ci deve essere pure stata);  Atanasov 6- (non è la prova col Pisa…), Coda 6- (gioca da titolare e si adatta al ruolo di Sini, lasciando a Rinaldi il comando del reparto), Rinaldi 7- (il miglior voto è il suo, nonostante faccia parte di un reparto che ha subito tre gol e che, quindi, di solito non arriva alla sufficienza. Però l’ex Arezzo ha giocato bene e nel finale ha spazzato via la propria area di rigore ne momento più difficile), Zerbin SV (sostituito da Calabro nel primo tempo), Baldassin 6– (al di sotto delle proprie indiscusse potenzialità), Damiani 6- (fa quello che può: intanto evita errori tipo-Rieti…), Tsonev 6+ (del centrocampo, quando l’allenatore lo toglie, è il migliore)

RINALDI, IL MIGLIORE DEI SUOI

Mignanelli 7- (quando si segna il gol della vittoria il voto non può non essere da podio, quantomeno. Pascali gli spiana la strada con uno dei tanti erroracci, ma lui è bravo comunque a concretizzare), Pacilli 6,5 (protagonista del primo tempo, con due rigori realizzati – stavolta bene- e potrebbe potuto esserlo anche nella ripresa…), Bismark 6- (non ha saputo dare le solite sportellate). Sini 6- (entra nel finale al posto di Coda), Cenciarelli 6- (subentra a Tsonev), Polidori SV (entra nel finale), De Giorgi 6- (entra al posto di Zerbin e ha il suo bel da fare per tamponare il fronte sinistro della Casertana che aveva cominciato a spingere, dopo una fase disastrosa, che l’aveva portata sotto di due gol), Vandeputte SV (come Polidori).

error: Content is protected !!