COSI’ L’ULTIMA VOLTA TRA VITERBESE E FRANCAVILLA

ERA IL TREDICI FEBBRAIO SCORSO

VITERBESE C. 1 V. FRANCAVILLA  0

VITERBESE CASTRENSE (3-4-1-2): Valentini 6.5; Atanasov 6.5 Rinaldi 6.5 Sini 6.5; De Giorgi 6 (17’ st Coda 6) Damiani 6 Cenciarelli 6.5 (43’ st Palermo sv) Mignanelli 6.5; Vandeputte 6.5 (25’ st Tsonev sv); Ngissah 6.5 Luppi 6 (17’ st Zerbin 6). A disp.: Demba, Baldassin, Pacilli, Sparandeo, Coppola, Milillo, Artioli, Molinaro. All. Calabro 6.5.

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Nordi 6,5; Caporale 5.5 Marino 5.5  Pino 6; Nunzella 6 Pastore 5.5 (21’ st Giliotti 6) Folorunsho 6.5 Vrdoljak 6 Zenuni 5 (22’ st Puntoriere 6.5); Partipilo 5.5 Sarao 5 (38’ st Corado sv). A disp.: Saloni, De Luca, Monaco, Tchetchoua, Cason, Cavaliere, Mastropietro. All.: Trocini 5.5.

ARBITRO: Di Cairano di Ariano Irpino 5.5.

Guardalinee: Micaroni e Di Giacinto.

MARCATORI: 34’  pt  Ngissah (VC).

AMMONITI: Sini, Coda (VC), Marino, Nunzella (VF).

NOTE: Angoli 8-4 per la Viterbese. Spettatori 1200 circa. Recuperi pt 2’ st 4’.

VITERBO – La Viterbese scavalca in classifica la Virtus Francavilla dopo averla battuta al “Rocchi” grazie ad un gol nel primo tempo di Ngissah. Un primo tempo in cui la squadra di Calabro è apparsa decisamente superiore agli ospiti per proprietà di palleggio e per migliori idee. Oltre al gol del giovane attaccante ghanese, infatti, la Viterbese ha creato molto altro nella prima frazione di gioco, mettendo l’uomo giusto al momento giusto davanti a Nordi e solo per un’inezia il punteggio è rimasto di misura. Nunzella (17’), infatti, sfiora un clamoroso autogol, mentre Bismark (25’) fa capire subito – con un pericoloso tiro al volo – di essere in buona giornata. Eppoi De Giorgi (29’) che tira alto un passaggio del solito Vandeputte, dall’ottimo primo tempo e calo nella ripresa, come gran parte dei suoi compagni.

La vivace frazione, come detto, è firmata in modo indelebile e definitivo da Bismark Ngissah. Azione di Vandeputte (34’) sulla destra: il Belga si libera di un avversario e punta verso l’area di rigore, mettendo in mezzo un pallone che nessuno prende e su cui si avventa con vigoria il Colored, il quale anticipa anche il portiere, mettendo nel sacco.

Forse perché più stanca degli avversari, per aver giocato molto più frequentemente di loro, forse perché un pochino appagata da una gara praticamente già ipotecata, la Viterbese ha mollato un po’ la presa nel secondo tempo, con gli ospiti che hanno osato qualcosa di più e che, soprattutto, hanno provato a cercare la manovra corale e i varchi per portarsi a tu per tu con il bravo Valentini, che archivia la sua terza gara consecutiva di campionato senza incassare gol.

La prima, grossa, occasione per i biancazzurri (13’) è di Partipilo, che calcia al volo da posizione defilata, un cross dalla fascia destra, così dome pericolosa è la conclusione (25’) di Puntoriere, sostituzione azzeccata del Francavilla, che tiene un po’ in apprensione la retroguardia di casa. Partipilo e Giliotti provano a complicare i piani di una Viterbese che, comunque, seppur non più mostrando la superiorità del primo tempo, qualche momento di propulsione lo concretizza ugualmente, con Luppi, Atanasov e Tsonev.

error: Content is protected !!