RINALDI, DIFESA SICURA. BUONI INNESTI DI PALERMO E MOLINARO

VALENTINI 6 (sempre attento, anche se palloni clamorosi non gli sparano contro); ATANASOV 6+ (fa parte del terzetto arretrato che torna a casa senza aver subito gol), RINALDI 6,5 (orchestra bene la difesa, come al solito, ma nel finale ha anche una occasione di testa per arrivare al 7, con quel colpo di testa deviato d’istinto dal portiere avversario), CODA 6+ (partita senza sfasature); DE GIORGI 6 (una gara regolare, sicuramente è molto più utile lui, in questo ruolo, di Zerbin, che ha altre caratteristiche), BALDASSIN sv (CENCIARELLI 5,5 (entra al posto di Baldassin, che molla per il riacutizzarsi del noto infortunio: non entra molto nel vivo del gioco e Calabro lo toglie nella ripresa),

PALERMO, SOLO NELLA RIPRESA, MA CONFERMA LE PROPRIE QUALITA’

PALERMO 6+ entra al posto di Cenciarelli. Non c’è niente da fare, è il centrocampista più bravo di cui dispone la Viterbese. E’ bastata la sua presenza in campo, nel reparto nevralgico, per far viaggiare il pallone nei punti giusti del campo), DAMIANI 6 (se riuscirà a imparare qualcosa da Palermo, avrà capitalizzato la sua stagione in gialloblu), TSONEV 6+ (non male, m dovrebbe giocare di più, per impossessarsi maggiormente della mediana), SPARANDEO 6 (sostituire Mignanelli non è facile per nessuno); LUPPI 6+ (prende un paio di botte niente male: ci mette tanto impegno, ma non si trova al punto giusto nel momento giusto) MOLINARO 6+ continua a far bene ogni volta che subentra. Ha avuto quella occasione da gol nel finale: se avesse usato il piede sinistro, forse, adesso sarebbe lui ad avere un gran bel 7), POLIDORI 5,5 ( sbaglia il calcio di rigore calciandolo fuori: Calabro lo toglie subito dopo) BISMARK 6+ il suo ingesso in campo coincide con la fiammata finale della Viterbese e la fisicità del colored fa molto comodo).

error: Content is protected !!