I MARCATORI SONO STATI ANCHE I MIGLIORI

Valentini 5.5 (quella punizione, o non l’ha vista partire, o ha sbagliato nettamente, visto che il pallone è arrivato dalla parte dove lui era piazzato); Atanasov 6-  (non è stata una partita allo standard abituale del “Bulgaro”) Rinaldi 6 (non ha colpe particolari, visto che i due gol sono arrivati da due calci piazzati, ma qualcosina in più si potrebbe anche fare) Coda 6- (una gara quasi identica a quella di Atanasov) (Milillo sv); Zerbin 5.5 (fa quello che può in quella posizione) (De Giorgi 6 subentra a Zerbin) Damiani 6 (in cabina di regia prova a fare le due fasi sicuramente gli manca il punto di riferimento Baldassin) Palermo 5.5 (non entra mai completamente nella manovra essenziale della gara) (Vandeputte 5.5 rimedia anche una ammonizione nel finale) Tsonev 6 (meglio la precedente prestazione) Mignanelli 6 (tra quelli che ci prova, ma neanche lui gioca al top); Pacilli 5.5 (primo tempo senza lampi, poi la sostituzione) (Bismark 6.5 il suo strapotere fisico gli permette di strapazzare il diretto avversario e di mettere dentro quello che poteva essere il gol della vittoria) Polidori 6.5 (è sicuramente l’uomo più pericoloso dei due tempi, per la Viterbese, anche se clamorose occasioni da gol non si creano, in casa gialloblu) (Luppi sv).

BISMARK, UN GOL CHE POTEVA SIGNIFICARE VITTORIA
error: Content is protected !!