SCONFITTA RIMONTABILE, ILLUDE VANDEPUTTE

MONZA-VITERBESE (LIVE OVER) 2-1

I GOL

15′ pt VANDEPUTTE. Gran gol con una semi girata di destro del Belga, che scavalca il portiere piazzato sul primo palo.

35′ pt BRIGHENTI. azione sulla destra, Coda non chiude e il pallone arriva al centro per la scivolata di Brighenti che mette dentro.

17′ st D’ERRICO su rigore. Fallo di mano in area di Tsonev. Tiro preciso dal dischetto e gol alla sinistra di Valentini

VANDEPUTTE

LA FORMAZIONE GIALLOBLU

Calabro schiera la formazione prevista, diciamo per dieci/undicesimi. Tornano Polidori, Valentini, Mignanelli e De Giorgi. In regiù c’è il “Puma” Palermo e in attacco il tandem formato da Polidori e dal “Belga Volante”.

Viterbese (3-5-2): Valentini; Atanasov, Rinaldi, Coda; De Giorgi, Cenciarelli, Palermo, Tsonev, Mignanelli; Vandeputte, Polidori. 

A disposizione. Thiam, Bismark, Sparandeo, Milillo, Coppola, Zerbin, Pacilli, Luppi, Sini, Artioli, Molinaro, Damiani. All. Calabro.

SOSTITUZIONI. ENTRANO BISMARK, SINI, PACILLI E LUPPI

IL MONZA

Monza (4-3-1-2): Sommariva; Lepore, Negro, Scaglia, Marconi; Palazzi, Galli, D’Errico; Lora; Brighenti, Marchi. A disp. Liverani, Guarna, Fossati, De Santis, Chiricò, Reginaldo, Bearzotti, Tentardini, Di Paola, Paquetà, Ceccarelli, Otelè. All. Brocchi 

Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara (Guardalinee: Palermo-Saccenti. Quarto ufficiale: Paterna di Teramo).

LA VIGILIA

La grande occasione dello stadio “Brianteo”, dove va in scena il primo dei due incontri che assegneranno il titolo della Coppa Italia, un trofeo a cui la società del patron Camilli tiene molto, essendo già arrivata seconda lo scorso anno, dietro l’Alessandria.
CALABRO. “Ci apprestiamo a vivere questa finale di andata – dice l’allenatore gialloblu – consapevoli che nel nostro percorso per arrivare fin qua abbiamo affrontato e vinto contro compagini forti come la Ternana, il Teramo, il Pisa e il Trapani. Ci accingiamo, quindi, a vivere la finale di andata come un evento importante e come una prima gara dove vogliamo dare del filo da torcere ai nostri avversari, che rappresentano una squadra che, da quando c’è stata la rivoluzione di gennaio, in classifica occupa una posizione da promozione. Questo è un titolo che si assegna su due partite e vogliamo fare bene sin dall’andata, per dare una soddisfazione al nostro presidente e ai nostri tifosi”

AL TERMINE DELLA GARA I NOSTRI LETTORI POTRANNO VOTARE

error: Content is protected !!