OGGI IN EDICOLA…

VITERBO – Coppa Italia, cambio di panchina, residuo di campionato: non mancano di certo i motivi di interesse – e di discussione – nell’ambente gialloblu. Il nuovo allenatore Pino Rigoli prepara la sfida al Monza.
Subito, per lui, un paio di giorni d’approccio per capire e farsi capire, con il patron Camilli al suo fianco, in mezzo al campo, per confermare una presenza autorevole e far capire alla squadra l’importanza del momento.
Intanto, però, ci sarà da archiviare il campionato, con l’ultima trasferta sul campo della Paganese, anche se la società si è espressa in merito in modo netto, non interessata, cioè, ad entrare dalla porta secondaria dei playoff.
Tale decisa presa di posizione è stata confermata con i fatti da Camilli, il quale, a Catanzaro, ci ha mandato alcune riserve e tanti ragazzi della Berretti, lasciando il grosso del gruppo a lavorare agli ordini del nuovo tecnico.
Tra l’altro, la temuta goleada non c’è stata, perchè la Viterbese “B” si è difesa bene, con alcun giovani che hanno mostrato una gran voglia di afferrare l’occasione capitata loro. Una sconfitta onorevole, con addirittura, due clamorose palle gol sui piedi di Bismark e Molinaro, che avrebbero anche potuto dare un aspetto diverso al risultato finale.
Un’occasione colta da tutti, soprattutto da Coppola, il quale, nel recente passato, era stato abbastanza trascurato, visto che le sue qualità di centrocampista erano note agli addetti ai lavori, peraltro mostrate nei rarissimi spezzoni che ha avuto a disposizione. E probabilmente non saranno sfuggite a Rigoli, che potrebbe prenderlo in considerazione anche nella sfida con il Monza, in un reparto in cui, negli ultimi tempi, non hanno brillato in molti.
L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORSPORT DI OGGI…

error: Content is protected !!