ACCADEVA… IL PISA DI TONEATTO CON LA LAZIO DI CASTAGNER

17 maggio 1981 – Pisa, Arena Garibaldi

 

Pisa-Lazio 1-1

 PISA: Mannini, F.Rossi, Massimi, Vianello, Garuti, Gozzoli (76′ Occhipinti), W.Viganò, Chierico, A.Bertoni (84′ Quadri), V.Graziani, Cantarutti. A disp. Buso, Secondini, Tuttino. All. Toneatto.

LAZIO: Marigo, Spinozzi, Pighin (78′ Simoni), Perrone, Pochesci, Citterio, Viola, Bigon, Garlaschelli,  Mastropasqua, Greco (66′ Chiodi). A disp. Nardin, Ghedin, Cenci. All. Castagner.

Arbitro: Mattei (Macerata).

Marcatori: 57′ A.Bertoni, 85′ Citterio. 

Spettatori: 18.000 circa.

La partita è finita in parità ed il risultato è sostanzialmente giusto. Nel primo tempo, concluso a reti inviolate, gli ospiti hanno reclamato un rigore non concesso dall’arbitro Mattei per un fallo subito da Mastropasqua al 10′ ed hanno avuto altre buone occasioni con Citterio e Viola ma il portiere pisano Mannini ha fatto buona guardia. I padroni di casa molto contratti affidavano al solo Bertoni le occasioni di insidiare la rete difesa da Marigo. Nella ripresa il Pisa scende in campo con un’altra determinazione ed è Bertoni al 12′ che segna. Il giovane centravanti riceve un bel pallone da Chierico e tira: la palla coglie il palo interno alla destra del portiere e s’insacca. E’ ancora il Pisa a premere e sfiora il gol una prima volta con Occhipinti e una seconda con Rossi. Ma è la Lazio a pareggiare al 40′. Citterio ruba un pallone nella tre quarti nerazzurra e sfruttando un’indecisione di tutta la difesa riesce a mettere la sfera alle spalle del portiere Mannini.

error: Content is protected !!