COME SARA’ LA NUOVA “A3” DELLA PALLAVOLO

Una vera e propria rivoluzione, anche se di benefici evidenti non sembra facile individuali. Quanto potrà essere più prestigioso giocare una A3 rispetto alla classica B1 è tutto da dimostrare, ma intanto vediamo – per grandi linee – come sarà il campionato a cui parteciperà il Tuscania, di nuovo affidato a Paolo Tofoli.

36 le squadre iscritte, tra A2 e A3 Su 24 squadre: 15 saranno di livello, come l’A2 dello scorso anno, mentre Il resto sarà livellato sul valore delle prime tre o quattro di ogni girone di B.

Potrà giocare un solo straniero, tra l’altro comunitari, e gli Italiani bravi difficilmente reperibili, per cui è inevitabile che il livello tecnico della competizione si abbasserà.

Con Tofoli in panchina, e dopo gli insegnamenti tratti dagli errori dello scorso anno, sarà probabile vedere un Tuscania tra le favorite per il salto di categoria.

error: Content is protected !!