IL COMUNE CERCA IL CONTATTO GIUSTO CON CAMILLI…

… con la speranza di convincerlo, ma di una decisione ufficiale per un incontro istituzionale, non si ha conferma, anche perchè, secondo i tempi di Camilli, sarebbe, probabilmente, troppo presto.
In un clima di inevitabile incertezza – non priva, però, di una quota di ottimismo – l’unica certezza sembra essere quella della realizzazione del rettangolo in erba sintetica. Nel toto-società, infatti, potrebbe rappresentare una variabile importante per una prosecuzione della gestione-Camilli, un traino teoricamente importante (ma anche tutto da verificare – ndr), che la realizzazione del campo del “Pilastro” (nella foto nella vecchia versione) può rappresentare in questa situazione.
Dopo il dieci giugno si dovrebbero mettere tutti al lavoro per la nuova “casa gialloblu”, quella da sempre invocata da Camilli, fin dal suo approdo a Viterbo. Un campo che sarà omologato anche per la disputa di partite di calcio fino a tutte quelle gestite dalla Lega Nazionale Dilettanti, con possibile deroga, ad esempio, per i tornei giovanili nazionali, anche con l’opportunità di giocare in notturna.

error: Content is protected !!