IL VIA SABATO AL GIRO DELLA SVIZZERA

La partenza di sabato 15 giugno sarà con una cronometro pianeggiante di 9.5 km a Langnau in Emmental. La medesima località sarà l’epicentro della seconda tappa con tre giri di un circuito vallonato, che dovrebbe impedire agli sprinter di giocarsi il successo. Le ruote veloci si rifaranno con gli interessi: lunedì 17 la Flamatt-Morat, martedì 18 la Morat-Arlesheim e mercoledì 19 la Münchenstein-Einsiedeln sono riservate a loro.

Lo scenario cambia giovedì 20 con una frazione breve (soli 120 km) e il traguardo in salita di Flumserberg, dove nel 1995 si impose un giovane Marco Pantani. Il classico tappone è quello di venerdì 21: quasi 220 km e oltre 4000 metri di dislivello, con la salita a metà percorso del Col del Lukmanier che sarà l’antipasto della lunghissima (quasi 50 km di continua strada all’insù) fino al Col del San Gottardo.

Sabato 22 spazio ad una nuova cronometro pianeggiante ed estremamente filante a Ulrichen, stavolta di 19 km. Sempre Ulrichen vedrà la chiusura domenica 22 con una frazione esplosiva: 144 km e oltre 4000 metri di dislivello, con tre lunghi passi alpini da affrontare. Nell’ordine, il Passo della Furka, il Passo del Susten e il Passo del Grimsel, tutti colli HC; l’unico tratto pianeggiante della giornata è quello finale di 4 km.

Queste le tappe e le altimetrie:
– sabato 15 giugno, 1ª tappa: Langnau in Emmental-Langnau in Emmental (cronometro, 9.5 km)
– domenica 16 giugno, 2ª tappa: Langnau in Emmental-Langnau in Emmental (160 km)
– lunedì 17 giugno, 3ª tappa: Flamatt-Morat (162 km)
– martedì 18 giugno, 4ª tappa: Morat-Arlesheim (164 km)
– mercoledì 19 giugno, 5ª tappa: Münchenstein-Einsiedeln (177 km)
– giovedì 20 giugno, 6ª tappa: Einsiedeln-Flumserberg (120 km)
– venerdì 21 giugno, 7ª tappa: Unterterzen-Colle del San Gottardo (217 km)
– sabato 22 giugno, 8a tappa: Ulrichen-Ulrichen (cronometro, 19 km)
– domenica 23 giugno, 9ª tappa: Ulrichen-Ulrichen (144 km)

error: Content is protected !!