I GIOVANI GIALLOVERDI AL TORNEO DELLE REGIONI

Sono 46 le rappresentative regionali, suddivise in tre categorie di baseball e due di softball, che questa settimana si disputeranno nelle Marche l’accesso alle finali europee; 700 atleti, 140 tecnici, 38 arbitri e 30 classificatori, per 140 partite su 8 campi. Da sottolineare la collaborazione attivata dalla Federbaseball con l’Associazione Risorgi Marche che, con varie iniziative fra le quali un famoso festival musicale, vuole contribuire alla rinascita dopo il sisma, a conferma del valore extra agonistico dello sport, ed in particolare del Baseball e softball.
Il Lazio partecipa a tutte le cinque categorie (due bus partiranno giovedì per le Marche), ed il colle è ben rappresentato, sia nei tecnici che nei dirigenti e atleti.
Giuseppe TABARRINI darà il suo contributo nella Little League Baseball, insieme a Leonardo BERTOLLINI dei RAMS, sotto la guida del manager viterbese di origini falische Alessio MONACHINI. Tra le nove avversarie, le più pericolose appaiono l’Emilia Romagna ed il Friuli, che il Lazio affronterà nell’incontro inaugurale venerdì mattina a Montegranaro.
“Il Lazio è sempre stata una delle favorite di questa categoria – ha dichiarato MONACHINI – e sono certo che sia TABARRINI che BERTOLLINI potranno dare un contributo importante, il primo come lanciatore ed il secondo come ricevitore, oltre a poter giocare entrambi esterni. La squadra al torneo Alpe Adria ha mostrato di essere ben concentrata e tecnicamente valida, quindi non possiamo che essere ottimisti, anche se sappiamo bene che sono bambini, ed a volte l’emozione può giocare brutti scherzi. L’importante sarà divertirsi giocando a baseball, e poi il risultato verrà”.
Giorgia MARIANELLO farà invece parte della squadra Little League Softball – fino a 13 anni – , che avrà come dirigente la montefiasconese Laura CELONI. In questa categoria (come in tutto il softball) la tradizione del Lazio è limitata (lo scorso anno il Lazio si classificò 7°, con l’Emilia Romagna prima), ma sarà certamente un’esperienza di vita e tecnica utile ed importante.
Elettra PALLOTTA giocherà con la Junior League softball – fino a 1, lo scorso anno classificatasi al 6° posto; è per lei la prima esperienza, e merita i migliori auguri.
Va sottolineata la grande volontà di queste ragazze, che con la passione suppliscono alla scarsità di squadre di softball femminile nella zona e giocano con i maschi, come hanno fatto le più grandi Nevìla ed Elèna GIDAJA e Flavia CARLETTI, che hanno fatto parte della nazionale giovanile ed ora giocano in rispettivamente in serie A1 a Caserta e serie A2 a Sesto Fiorentino. Il Montefiascone Baseball e softball invita con calore le ragazze che volessero provare ad avvicinarsi a questo sport cugino del baseball, che in altre regioni ha almeno pari diffusione.
A questi atleti si aggiunge la partecipazione del tecnico Fabio VASELLI come manager della squadra Junior League Baseball, nella quale purtroppo il falisco Davide MARIANELLO è stato selezionato solo come prima riserva. Dovrà tenersi pronto per ogni evenienza, ma certamente per quest’anno ci sono poche possibilità di una sua partecipazione.
La grande importanza di questo torneo deriva anche dalle possibilità che offre alla squadra vincitrice di accedere alle finali della zona EMEA (Europa-Africa-Medio Oriente), dove le squadre italiane spesso sono favorite, sperando di partecipare alle grandiosi finali mondiali che la Little League International organizza negli Stati Uniti ad Agosto. Negli ultimi anni molti ragazzi italiani hanno avuto questa grande opportunità, che auguriamo anche ai giovani talenti della Tuscia.

error: Content is protected !!