SPECIALE BASKET. IL CLINIC DI VITERBO…

La narrativa del Clinic di pallacanestro svoltosi a Viterbo é completa per filo e per segno in una raccolta che comprende anche un omaggio alla stessa città di Viterbo e uno spazio anche per il recente libro “Le grandi occasioni” di Claudio Di Marco. L’opera è stata portata a compimento attraverso un lavoro certosino di intere settimane ed esibisce ben 186 pagine, corredate da 141 foto tecniche e 39 Diagrammi, tutte illustrazioni che, come una pellicola, riprendono attimo dopo attimo tutte le varie fasi delle proposte presentate sul campo dai due illustri relatori Marco Tamantini e Pierluigi Santucci.

Marco Tamantini, un accademico dal volto sereno e limpido, per pacatezza di modi, sconfinata esperienza, disposizione d’animo ed atteggiamento sembra nato appositamente per insegnare, sostenere i ragazzi, animarli e correggerli. Con l’impegno e la cura di sempre si rivolge ai ragazzi con garbo e cortesia ma al tempo stesso con fermezza e, soprattutto, con elevata professionalità per la cura tratteggiata nei dettagli e nei particolari.

Pierluigi “Ciccio” Santucci, dal canto suo, é un uomo dal volto forte, fiero, il fisico robusto ed imponente col suo atteggiamento compassato, ma soprattutto é un tecnico ed un insegnante sempre attento a tutto ed impegnato con scrupolo e con saggezza ad ammaestrare i giovani. Le sue sono state parole semplici però dettate da una chiara sostanza, guidata da un’attività intelligente e da una sensibilità particolare nell’avvicinare i ragazzi e nel dialogare con essi, attitudine innata e fondamentale per la sua professione.

Il Clinic a Viterbo è stato davvero un viaggio nel desiderio della ricerca e dell’approfondimento, è stato un’occasione perfetta per chi abbia avuto voglia di saperne di più, di riflettere, di indagare e utilizzare concretamente le informazioni raccolte per migliorare il proprio bagaglio di conoscenze. Un tesoro da travasare poi nel proprio quotidiano in palestra soprattutto per quei tecnici che operano con la fascia di età immediatamente successiva al Minibasket e alla categoria “Esordienti”, ovvero i primi anni dell’attività giovanile di basket.

Guido De Alexandris

error: Content is protected !!