ERRICO: “VOLEVO GIOCARE IN B, MA ORA FACCIO IL MASSIMO PER VITERBO!”

DAL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

– Ti aspettavi di essere un protagonista assoluto dopo sole cinque giornate di un campionato dove circolano giocatori dal curriculum di lusso, dove l’esperienza è tra le doti più ricercate sul mercato?
“No, assolutamente! Però devo dire che è bellissimo. Segnare, ricevere tanti applausi, essere sommerso di compimenti, è una gran bella cosa per un ragazzo come me, che ama il calcio e lavora tutti i giorni esclusivamente per questo”.
– Siete in quattro provenienti dal Frosinone. Significa che quel settore giovanile funziona bene?
“Benissimo direi! Io sono rimasto anche un anno fuori età con la Primavera e ho assaporato la gioia dell’esordio in prima squadra. La mia esperienza è stata più che positiva e anche gli altri provenienti da quella società hanno un giudizio estremamente positivo”.
– Hai sperato di poter rimanere per giocare in serie B?
“Sì, perché penso sia normale. Ogni ragazzo di venti anni ci spererebbe, però poi ci sono le scelte societarie e le valutazioni. Il Frosinone ha scelto di farmi fare le ossa in una categoria diversa e io ho accettato volentieri. Il mio obiettivo è ritornare “da vincitore”, intanto, però, sto a Viterbo e ci sto benissimo, con un bel gruppo fatto di molti giovani: ci si capisce meglio, in questi casi.”
– Ti sei fatto una dea di quello che riuscirai a fare?
“Beh, spero il massimo, in un campionato in cui possiamo toglierci delle soddisfazioni. L’intelaiatura è valida, eppoi consideriamo pure che molti giocatori ancora non sono scesi in campo ed altri lo hanno fatto non al meglio delle loro potenzialità.”

(CONTINUA SUL CORSPORT…..)

error: Content is protected !!