LA SFIDA AL VERTICE. IANNARILLI E COMPAGNI PROSEGUONO IN VETTA…

TERNANA – CATANIA 3-2

TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Suagher, Bergamelli, Mammarella; Salzano, Palumbo, Paghera (19’st Damian); Furlan F. (24’st Celli); Ferrante (31’st Vantaggiato), Partipilo (31’st Marilungo). A disp.: Marcone, Tozzo, Russo, Mucciante, Torromino, Defendi, Nesta, Niosi. All. Gallo

CATANIA (4-3-3): Furlan J.; Calapai, Mbende, Silvestri, Biondi (43’st Curiale); Dall’Oglio (23’st Llama), Lodi, Welbeck; Mazzarani (32’st Rossetti), Di Piazza, Di Molfetta (23’st Barisic). A disp.: Martinez, Della Valle, Noce, Pino, Rizzo, Pinto, Distefano, Esposito. All. Camplone

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo (D’Elia-Niedda)

MARCATORI: 16’pt Mazzarani (C), 31’pt Mbende aut. (T), 3’st Paghera (T), 7’st Biondi aut. (T), 39’st Di Piazza

Espulso: 48’st Palumbo (T) per doppia ammonizione

Ammoniti: Parodi, Bergamelli, Salzano, Vantaggiato (T), Silvestri, Dall’Oglio, Mazzarani, Llama (C)

TERNANA

IANNARILLI Nulla può sulla botta ravvicinata di Mazzarani, si fa trovare pronto sul primo colpo di testa di Di Piazza nelle ripresa ma non sul secondo che vale il 3 a 2 VOTO 6+

PARODI Sempre nel vivo dell’azione, scambia spesso la posizione con Furlan sulla fascia destra. Prestazione di quantità come al suo solito VOTO 6

SUAGHER Non una delle prestazioni più convincenti per l’ex Atalanta, incerto nell’occasione del gol di Di Piazza VOTO 5,5

BERGAMELLI L’ex del match si rende pericoloso con un colpo di testa che esce di poco su calcio di punizione, mette lo zampino sull’autogol di Biondi che vale il terzo delle Fere. Il migliore del pacchetto arretrato rossoverde VOTO 6,5

MAMMARELLA In affanno nel primo tempo quando buca la marcatura su Calapai nell’occasione del gol di Mazzarani, sottotono rispetto alle prestazioni precedenti VOTO 5,5

SALZANO Bene negli scambi sullo stretto, precisa e decisiva la sua sventagliata per Furlan nella ripresa che da il la al gol del vantaggio delle Fere VOTO 6,5

PALUMBO Buona prova da parte del centrocampista mancino, bene nella fase propositiva e di impostazione del gioco. Pecca di ingenuità facendosi espellere nel recupero VOTO 6

PAGHERA Mette intensità ed aggressività in mezzo al campo, offre sempre il suo prezioso contributo per la squadra. Conclude come meglio non potrebbe l’azione che porta al vantaggio rossoverde con un destro che termina la corsa all’angolino VOTO 7

dal 19′ st DAMIAN Prende il posto di uno stremato Paghera, entra in campo e fa valere la sua fisicità nella zona nevralgica del campo. Sfiora anche il gol se non fosse per la bella parata di Furlan che gli nega la prima gioia personale con la maglia della Ternana VOTO 6

FURLAN Come sempre si posiziona largo, bene nell’uno contro uno dove mette al centro cross interessanti per i compagni. Da uno i questi nasce l’autogol di Mbende che consente ai rossoverdi di pareggiare la contesa. Suo l’assist per il gol di Paghera del 2 a 1  VOTO 6,5

dal 25′ st CELLI  Con il suo ingresso la Ternana cambia atteggiamento tattico, si limita a controllare VOTO 6

PARTIPILO Parte bene fornendo un assist al bacio per il compagno di reparto Ferrante, letteralmente imprendibile per la difesa etnea. La sensazione è che dai suoi piedi può nascere sempre qualcosa di pericoloso VOTO 6,5

dal 32′ st MARILUNGO VOTO SV

FERRANTE Getta alle ortiche un’ottima occasione proprio ad inizio match: solo a tu per tu con Furlan spara clamorosamente al lato. Alla mezz’ora su un suo colpo di testa a botta sicura si oppone Silvestri proprio sulla riga negandogli la via del gol. Per il resto solita partita di sacrificio per la squadra VOTO 6

dal 32′ st VANTAGGIATO VOTO SV

error: Content is protected !!