“RADIO LIBRO”. LE GRANDI OCCASIONI: LA PREMESSA…

Lo sport che cambia, la vita che cambia, la società che cambia. Purtroppo non sempre in meglio, mai se calpesta tradizioni e valori. La vita e lo sport che cambiano: lo ha deciso la tecnolo-gia, più che la coscienza degli uomini illuminati. La spallata è stata enorme, ma non è la “rete” (il web, non l’“ornamento” del-la porta di calcio) a decidere i destini e i comportamenti. Siamo sempre noi a decidere cosa offrirle e in quale maniera. Siamo noi, anche quando non riusciamo neanche più a fare una telefo-nata, per sentire la voce delle persone, perché tanto è più co-modo WhatsApp.
Assistiamo a “gare” combattute a colpi di “like”, dimenticando che le approvazioni arrivano da chi ci conosce realmente, attra-verso uno sguardo o un abbraccio da parte di chi ci vuole bene. Disarma la continua corsa verso il consenso, forse perchè man-ca il proprio. O anche quello di altri, ma tramite la franchezza e la saldezza di chi ci potrebbe mettere serenamente in discussio-ne o regalarci una pacca sulla spalla.
Sport e comunicazione sono sempre più in mezzo

error: Content is protected !!