VITERBO – Ha deciso uno spunto pregevole di Errico – nella ripresa – che permette alla Viterbese di intascare l’intera posta e rispondere positivamente al calendario favorevole di questo tratto di campionato. L’azione del giovane “prodotto” del Frosinone è arrivata dopo dodici minuti del secondo tempo di una gara che aveva regalato, fino a quel momento, poche emozioni.
La “formica atomica” ha ben stoppato un pallone proveniente dal fronte opposto, si è portato da sinistra al centro, evitando un avversario, e ha tirato sul palo alla destra di un portiere non apparso inappuntabile, ma il gol è risultato molto bello. Probabilmente la cosa più bella della gara.
Vari motivi per gioire in casa gialloblu: il gol risolutore, la presenza in panchina di Tounkara – pronto, quindi, al rientro – e il ritorno in campo di Palermo, il quale, anche con un solo spezzone, ha dimostrato di essere uno degli uomini più interessanti di questa Viterbese.

(L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORSPORT DI OGGI…)

error: Content is protected !!