LA STELLA AL COMANDO!

STELLA AZZURRA VT-ORTOETRURIA 83: Price 13, De Gregorio 15, Berto 2, Rogani 8, Navarra 2, Arelli, Baldelli 8, Meroi, Pebole 10, Rubinetti 14, Piazzolla, Casanova 11; Coach: U. Fanciullo; Ass.ti: U. Cardoni e J. Vitali

ALFA OMEGA 63: Di Pasquale 16, Ingrillì 9, Sanvitale, Chiminello 12, Stazzonelli 9, Di Pietro 6, Manzo, Tomassoni, Marash 1, Vitale 2, Cardi 8; Coach: G Marotta

Parziali: 23-19/ 21-10/ 22-13/ 17-21

Rimbalzi: Price 18, Chiminello 11, De Gregorio 10

La Stella Azzurra Ortoetruria gioca una buonissima gara, batte nettamente (83-63) l’Alfa Omega, vince la quarta gara consecutiva in campionato e rimane solitaria capolista, unica squadra ancora imbattuta del ranking della C Gold Lazio.

Partono forte i padroni di casa con Baldelli e Price, ma dopo un paio di minuti di studio gli ospiti organizzano il proprio gioco e con Di Pasquale e Chiminello segnano il primo mini break a loro favore (14-8). Fanciullo chiama tempestivamente timeout ed impartisce precise disposizioni per allargare il gioco e dare palloni giocabili ai suoi tiratori. I biancostellati mandano a memoria la lezione e gli esterni cominciano a svolgere al meglio il proprio lavoro. Rubinetti con 5 punti consecutivi, poi De Gregorio, Pebole, Baldelli e Casanova fanno volare la Stella che chiude il primo quarto sul 23-19.

Nel secondo periodo i biancoblu alzano ancor di più i ritmi. Un preziosissimo Rubinetti ha mani calde e non sbaglia né dalla media né da oltre l’arco e lancia avanti la Stella, mentre Pebole si sacrifica in difesa, ma non fa mancare il suo apporto anche in fase realizzativa con un delizioso jumper e due liberi a bersaglio. Price è padrone delle plance e Meroi serve un paio di pregevoli assist, mentre i lidensi si affidano alla qualità di Di Pasquale che cerca di rendere meno pesante il passivo per i suoi, ma a metà gara il risultato si fissa sul 44-29 per i viterbesi.

Si torna in campo dopo il riposo lungo e la trama della partita non cambia. Alfa Omega ha una breve fiammata nei primi 4” del quarto con Ingrillì e Di Pietro che riavvicinano i gialloblù a -10 (48-38), ma l’Ortoetruria reagisce subito e con un preciso De Gregorio, 4 punti di Price (alla fine saranno 13 con l’ennesima doppia/doppia condita da 18 rimbalzi), una tripla di un’eccellente Pebole che replica con un bel canestro ed un ulteriore gioco da tre, riallunga sul + 21 (61-40). Ingrillì non vuole arrendersi, ma prima De Gregorio e poi una seconda bomba targata Rogani chiudono la terza frazione sul 66-42.

Ultimo quarto e Fanciullo continua a ruotare i suoi dando anche parecchi minuti ai propri under che ben si comportano. Chiminello e l’ottimo giovanissimo Stazzonelli vanno a bersaglio, ma Berto prima e 4 punti consecutivi di un sempre più valido Casanova portano la Stella sul massimo vantaggio (81-53). La partita ormai è in ghiaccio e Fanciullo mette in campo tutti insieme i suoi più giovani giocatori (Piazzolla, Navarra, Berto ed Arelli) insieme a Pebole, dando ulteriore campo ad un gruppo che dimostra di meritare pienamente la fiducia del coach.

Sirena finale e festa in campo per tutti per un’altra bella e convincente vittoria dei biancostellati che salgono solitari sul gradino più elevato della classifica. Certamente è presto per gioire o per tirare conclusioni che sarebbero affrettate, ma la Stella vista sino ad oggi mostra di avere un gioco piacevole e soprattutto capace di valorizzare le sue peculiarità.

Prossima gara per l’Ortoetruria, sabato alle 21 a Ciampino, sul difficile campo del Frassati.

error: Content is protected !!